Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Ruote forate al bus, rissa all'autogrill tra Gela e Sancataldese

Di L.M.

Quattro squadre di calcio ospitate nello stesso albergo in provincia di Salerno, poi le ruote forate al pullman della Sancataldese e la lite tra i giocatori verdeamaranto e quelli del Gela Calcio all’Autogrill di Sala Consilina tant’è che sono dovuti intervenire i poliziotti della Stradale di Cosenza.

Pubblicità

Ma andiamo con ordine. Domenica all’ora prima i giocatori della Sancataldese hanno dovuto ritardare la partenza per lo stadio di Sarni perché due ruote anteriori del pullman erano bucate. A questo punto pullman in prestito dalla Vibonese (presente nella struttura ricettiva con il Pisa e il Gela Calcio) e arrivo in ritardo allo stadio di Sarni.

Durante il ritorno in Sicilia la tappa in autogrill, l’incontro - scontro con i giocatori del Gela Calcio e le accuse rivolte ad un componente dello staff organizzativo della squadra biancazzurra “colpevole”, a dire di qualche atleta della Sancataldese, di aver forato le ruote del pullman. A quanto pare ci sarebbe anche un video che non è stato fatto vedere ai giocatori del Gela. Accuse che vengono respinte tant’è che la società biancoazzurra, attraverso il legale, ha chiesto alla struttura ricettiva nella quale si sono ritrovati i giocatori del Gela e della Sancataldese di avere copia delle registrazioni dell’impianto di sicurezza e si profila una battaglia legale per accertare la verità su quanto accaduto domenica e le accuse rivolte ad un gelese.

Certo è che in serie D il derby tra il Gela e la Sancataldese in campionato non è stato ancora disputato (le due squadre si sono confrontate solo in Coppa Italia a Licata senza sostenitori ospiti per i precedenti con i sostenitori agrigentini), ma l’episodio avvenuto domenica rischia di creare problemi, tanto che gli agenti della Polstrada hanno “faticato” un po’ per riportare la calma tra i giocatori. Sarebbe meglio evitare altri problemi e pensare solo al calcio, anche se il Gela attende di avere tra le mani le registrazioni dell’impianto di sicurezza dell’albergo per smentire le voci che circolano.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA