Notizie locali
Pubblicità
A Messina la maxi truffa del gasolio "agricolo", banda guidata da un catanese: quattro arresti

Archivio

Licata, taglieggiavano i dipendenti, due imprenditori in manette

Di redazione

Due persone sono state arrestate, e poste ai domiciliari, ed ad altre tre sono stati notificati i divieti di dimora a Licata.

Pubblicità

Sono tutti accusati di estorsione. Ad eseguire, all’alba, l’ordinanza di custodia cautelare e di sequestro preventivo firmata dal Gip del tribunale di Agrigento su richiesta della Procura guidata dal procuratore aggiunto Ignazio Fonzo, sono stati i carabinieri di Agrigento e i militari della tenenza di Licata della Guardia di finanza.

I fatti di estorsione, in danno di alcuni dipendenti delle cooperative sociali «Arcobaleno» e «Libero Gabbiano», si sarebbero verificati a Licata fino a tutto il 2015. Le indagini hanno avuto slancio - rende noto la Procura - grazie alla denuncia formalizzata, il 13 settembre del 2013, da un ex dipendente della cooperativa «Arcobaleno».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA