Notizie Locali


SEZIONI
Catania 12°

NEWSLETTER

Aggiornato a oggi il tavolo sul taglio delle tasse al Mef, sale lo scontro su Irap e Irpef. Confindustria

Di Redazione |

Vertice governo-Regioni per le nuove misure per fronteggiare la quarta ondata, i governatori chiedono il “super Green pass” con minori restrizioni a chi ha ricevuto le dosi, in zona arancione e rossa, e misure più rigide per i non vaccinati. Anche la Sicilia si schiera con il fronte rigorista: Musumeci e Razza per l’obbligo vaccinale. Il governo annuncia la terza dose 5 mesi dopo la seconda con il sì dell’Aifa.

Per Mattarella i vaccini sono «una sorta di referendum sulla scienza, vinto 9 a 1 a favore della scienza». Speranza: «Ore  delicate, scelte nell’interesse del Paese». Costa: a giorni la decisione sulla terza dose obbligatoria per le categorie per cui è già previsto l’obbligo, come i sanitari. Gli anestesisti: «Le terapie intensive rischiano di intasarsi in un mese».  

Il Titolo di Tim vola in Borsa e chiude a +30,25%, dopo l'offerta del fondo statunitense Kkr, e toccando quota 0,451 euro si avvicina al prezzo proposto dagli statunitensi, di 0,505. Vivendi intanto, secondo fonti vicine al gruppo francese, considererebbe l'offerta “insufficiente” perché “non riflette il reale valore di Tim”. Il gruppo di lavoro creato dal Governo per seguire la vicenda potrebbe riunirsi già in settimana, per fare un primo esame delle carte. Particolare attenzione su occupazione ed asset strategici, si valuta il golden power sulla rete.

Aggiornato a oggi il tavolo sul taglio delle tasse al Mef, sale lo scontro su Irap e Irpef. Confindustria: nessun passo avanti verso la modernizzazione, il presidente Bonomi giudica pochi gli 8 miliardi sul piatto e ne chiede «almeno 13 per un forte taglio del cuneo fiscale». I sindacati chiedono che tutte le risorse vadano a lavoratori e pensionati.

A 17 anni dalla morte di Marco Pantani, si indaga ancora. Per la terza volta la Procura di Rimini ha aperto un’inchiesta per far luce sulla fine del Pirata di Cesenatico, morto in solitudine il 14 febbraio 2004 in un residence di Rimini. Il fascicolo è per omicidio, a carico di ignoti, e sarebbe già aperto da qualche tempo su sollecitazione della Commissione parlamentare Antimafia dopo la deposizione del pusher Fabio Miradossa, secondo il quale «Marco è stato ucciso». Le nuove indagini si concentrerebbero in particolare sulle ultime ore del campione. 

La Procura di Caltagirone ha aperto un fascicolo per la morte di un detenuto, Angelo Minnì, 63 anni, avvenuta il 16 ottobre scorso dopo un mese di coma a seguito di una caduta dal letto a castello nella cella del carcere di Caltagirone in cui l’uomo era ristretto.  Di recente è stata fatta luce sulla morte di un altro detenuto, ucciso dal compagno di cella mentre “a caldo”si era parlato di suicidio.

Le Amministrative di Palermo tengono ancora banco sulla scena politica siciliana. "Faraone candidato sindaco a Palermo? Non ho compreso il perimetro delle alleanze», dice l’assessore regionale all’Istruzione Roberto Lagalla, nella rosa dei potenziali candidati del centrodestra, per commentare la candidatura di Davide Faraone annunciata da Matteo Renzi, ipotesi che crea malumori anche all’interno di Italia Viva col deputato regionale Edy Tamajo che frena: “La proposta che lancerò alla coalizione sarà quella di azzerare tutte le candidature fino ad ora avanzate e di ripartire da un programma per salvare Palermo”. COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA