Notizie Locali


SEZIONI
Catania 27°

Campioni

Busto di Ayrton Senna donato al Comune di Siculiana in omaggio alle sue origini

La bisnonna del famoso campione di automobilismo, scomparso prematuramente, era proprio del Comune dell'Agrigentino. Il dono da parte di un artista emiliano

Di Redazione |

Un busto raffigurante Ayrton Senna è stato donato dall’artista emiliano Alessandro Rasponi al Comune di Siculiana. Un’opera analoga è stata donata al Comune di Modena ed è stata già installata in un parco.La scelta dell’artista Rasponi è dettata dal fatto che le origini di Ayrton Senna risalgono anche a Siculiana. E proprio questo ha ricordato Giuseppe Zambito, sindaco del Comune agrigentino, durante una serata organizzata a Casalecchio di Reno per celebrare insieme a tanti appassionati e protagonisti della F1 il campione brasiliano nel giorno in cui avrebbe compiuto 63 anni: “Non tutti sanno che la bisnonna di Senna, Giovanna Magro, è nata a Siculiana nella seconda metà dell’Ottocento e da lì, insieme ai genitori, partì alla fine del secolo per raggiungere il Brasile. Il Comune di Siculiana è orgoglioso di aver dato le origini a un campione che è ancora oggi testimonial di valori che sono molto avvertiti dalla nostra gente: l’amicizia, la passione per la vita, l’impegno nella professione e nello sport, la correttezza, la carità e la fede”.

Il sindaco Zambito ha sottolineato che “Senna è un esempio anche per le nuove generazioni, non solo per chi lo ha visto correre, e per questo motivo stiamo lavorando a un progetto che ne celebrerà la grandezza e ne ricorderà le origini. Stiamo facendo un importante lavoro di ricerca e ricostruzione storica che coinvolgerà il mondo della F1”.

Il progetto unisce già le cittadine di Senna e Maranello. Luigi Zironi, sindaco del centro emiliano che è casa della Ferrari, ha invitato Zambito in Emilia e insieme hanno partecipato, martedì, alla serata in memoria di Senna: “Con Zironi – ha concluso Zambito – abbiamo gettato le basi per un patto di amicizia fra i due Comuni. Ringrazio Luigi per la calorosa accoglienza e disponibilità e per avermi invitato a visitare il museo Ferrari, un luogo carico di emozioni uniche”.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: