Notizie locali
Pubblicità

Palermo

Acqua e eucaristia, il digiuno di Biagio Conte: «Aprire il nostro cuore alla misericordia»

Il fondatore della Missione di Speranza e Carità da 216 giorni si trova in una grotta per pregare e per fare penitenza. Da tre giorni ha iniziato un digiuno radicale

Di Redazione

Biagio Conte, fondatore della Missione di Speranza e Carità di Palermo, che accoglie oltre 500 persone in difficoltà, dopo 216 giorni di preghiera e di penitenza, dal 9 luglio del 2021, in una grotta del Palermitano, da tre giorni ha iniziato un digiuno radicale, unico nutrimento eucarestia e acqua. 

Pubblicità

«Sento e mi vado rendendo sempre più conto che questa società non sta migliorando, perché ogni uomo, ogni donna non si impegna e non si sacrifica per migliorarla - dice il frate - E cosi aumentano le tante ingiustizie, le violenze, le sopraffazioni e le tante dominazioni, con il rischio di una nuova guerra mondiale. Non ci impegniamo per fare penitenze: ravvediamoci e convertiamoci, è urgentissimo ritornare al buon Dio e aprire il nostro cuore alla sua misericordia. A motivo di tutto questo malessere rafforzerò la mia preghiera, la penitenza, il digiuno, con solo acqua e una volta al giorno eucarestia».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: