Notizie locali
Pubblicità

Palermo

Mafia: danneggiata la targa in memoria di Alfonso Giordano, presidente del maxiprocesso

Il sindaco Roberto Lagalla, ha condannato l'atto: "Lo sfregio alla targa è più di un atto vandalico»

Di Redazione

Era stata recentemente dedicata dal Comune di Palermo al presidente del Maxiprocesso Alfonso Giordano, la targa che è stata oggi trovata danneggiata con un chiodo da alcuni vandali, che hanno perfino tentato di rimuoverla.

Pubblicità

Il sindaco di Palermo, Roberto Lagalla, ha condannato l'atto: "Lo sfregio alla targa dedicata al giudice Alfonso Giordano - afferma in una nota - è più di un atto vandalico. È una grave offesa alla memoria del magistrato che ha presieduto il Maxiprocesso alla mafia e a quella Palermo che, il giorno di quella storica sentenza, ha scritto una pagina indelebile nella lotta a Cosa nostra".

"Ho subito provveduto - prosegue il sindaco - ad attivare tutte le procedure per la sostituzione immediata della targa in memoria del presidente Giordano, per affermare che di fronte a questi gesti l’amministrazione comunale non si piegherà, né arretrerà mai di un passo nel contrasto alla criminalità organizzata".

 

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA