Notizie locali
Pubblicità

Palermo

Ordigno bellico nel mare di Santa Flavia: il sindaco vieta i bagni

Salvatore Sanfilippo, che ha firmato un’ordinanza con cui ha disposto la chiusura del tratto di costa, lo sgombero dei bagnanti e il «divieto di permanenza negli immobili antistanti la spiaggia del Kafara e adiacenti l’ex hotel Kafara

Di Redazione

Un ordigno bellico è stato trovato nel mare di Santa Flavia, in provincia di Palermo. Il sindaco ha vietato il bagno nella spiaggia del Kafara sino a quando non sarà rimossa la bomba. A darne notizia è stato lo stesso primo cittadino, Salvatore Sanfilippo, che ha firmato un’ordinanza con cui ha disposto la chiusura del tratto di costa, lo sgombero dei bagnanti e il «divieto di permanenza negli immobili antistanti la spiaggia del Kafara e adiacenti l’ex hotel Kafara».

Pubblicità

L'ordigno è stato individuato in un punto che si trova a circa 25 metri dalla battigia e a una profondità di 4 metri. «Pur considerando il periodo estivo e la voglia di tutti di volerci divertire liberamente - scrive il sindaco - ho ritenuto dover assumere provvedimenti a tutela dell’incolumità pubblica e privata, nelle more che il Genio militare provveda al disinnesco dell’ordigno». L’intervento sarà eseguito dal personale del Genio militare con il supporto dei sommozzatori del Nucleo di Augusta specializzato nelle immersioni. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: