Notizie locali
Pubblicità

Palermo

Palermo, firmata convenzione per il ponte Corleone: lavori a fine settembre

L'importo della convenzione è fissato a 11.453.933,93 euro, pari ai complessivi finanziamenti ad oggi nella disponibilità del Comune per i tre interventi

Di Redazione

È stata firmata dal sindaco di Palermo, Roberto Lagalla, insieme al responsabile struttura territoriale Anas Sicilia Raffaele Celia e al commissario straordinario Matteo Castiglioni, la convenzione tra Comune e Anas per l’espletamento delle attività di programmazione, progettazione, approvazione dei progetti, affidamento ed esecuzione dei lavori di costruzione, per il raddoppio della circonvallazione di Palermo sul Ponte Corleone.

Pubblicità

L'accordo regola i rapporti tra il commissario straordinario, il Comune ed Anas, per la "Riqualificazione della circonvallazione" del piano sviluppo e coesione relative a diversi interventi:

1) Risanamento della struttura in cemento armato e interventi da realizzare sul Ponte Corleone. Questo primo stralcio di lavori inizierà entro la fine di settembre e non avrà ripercussioni sulla circolazione, dato che le opere saranno realizzate sulle basi del cavalcavia;

2) Progetto relativo ai lavori di costruzione dei ponti laterali sul fiume Oreto;

3) Progetto relativo ai lavori di costruzione dello svincolo Perpignano.

L'importo della convenzione è fissato a 11.453.933,93 euro, pari ai complessivi finanziamenti ad oggi nella disponibilità del Comune per i tre interventi. Con la firma della convenzione Anas, struttura della quale il commissario si avvale per l'espletamento del proprio incarico, si impegna a provvedere alle procedure di gara d’appalto e alla successiva direzione per l'esecuzione dei servizi di progettazione delle opere sulla base dei finanziamenti nella disponibilità del Comune; provvedere all’ottenimento/rilascio degli eventuali atti autorizzativi propedeutici e funzionali alla realizzazione dell’intervento mettendoli a disposizione degli altri soggetti coinvolti; assumere il ruolo di stazione appaltante per gli interventi oggetto della convenzione; provvedere alla nomina del responsabile del procedimento; provvedere alle procedure di gara d’appalto e alla successiva direzione per l’esecuzione dei lavori per l’esecuzione delle opere, sulla base dei finanziamenti nella disponibilità del Comune; nominare la Commissione di collaudo per ciascuno degli interventi previsti dalla convenzione.

"La firma della convenzione con Anas è un atto formale che questa amministrazione porta a termine dopo un lungo percorso. Il provvedimento mira a velocizzare le procedure di affidamento ed esecuzione dei lavori sul Ponte Corleone, collegamento fondamentale e strategico per la città. L’obiettivo sarà quello di mettere in cantiere opere pubbliche necessarie per la sicurezza e lo sviluppo della città, ma di farlo rispettando i tempi, in modo da limitare i disagi ai cittadini", afferma entusiasta Lagalla. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA