Notizie locali
Pubblicità

Palermo

Palermo, minacce alla procuratrice per i minorenni che indaga sui figli dei boss: aperta inchiesta

Lo scorso novembre, dopo un blitz antidroga nel degradato quartiere palermitano dello Sperone, Caramanna aveva chiesto al Tribunale provvedimenti per 50 figli di boss e trafficanti di droga

Di Redazione

Aveva iniziato a chiedere seri provvedimenti per i figli dei boss e dei trafficanti, per questo nei gironi scorsi è diventata vittima di minacce e atti inquietanti.

Pubblicità

Si tratta di Clauda Caramanna, la nuova procuratrice per i minorenni di Palermo, che destabilizzando il settore criminale della città.

Sul fatto la procura di Caltanissetta ha aperto un'indagine e alla magistrati è stata data la scorta per decisione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza. Lo scrive il giornale Repubblica-Palermo. 
Lo scorso novembre, dopo un blitz antidroga nel degradato quartiere palermitano dello Sperone, Caramanna aveva chiesto al Tribunale provvedimenti per 50 figli di boss e trafficanti di droga e per alcuni casi anche l’allontanamento dei ragazzi dalle famiglie.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA