Notizie locali
Pubblicità

Palermo

Palermo, pressioni per una nomina: condannato presidente del Consiglio comunale Orlando

Di Redazione

Il giudice della terza sezione del tribunale Fabrizio Lo Cascia ha condannato il presidente del consiglio comunale di Palermo, Totò Orlando (Iv), a un anno e mezzo di reclusione, pena sospesa, per tentata concussione. Il giudice ha assolto Antonino Rera, dirigente comunale, che era imputato di favoreggiamento personale.

Pubblicità

La sentenza sarà appellata, dicono i legali di Orlando. La vicenda riguarda la nomina del responsabile dell’ufficio di consulenza giuridico amministrativa del consiglio. Secondo l’accusa il presidente del Consiglio con mail e incontri avrebbe cercato di costringere Serafino Di Peri e Dario Gristina, componenti della commissione comunale, a scegliere Rera. Alla fine fu nominato Nicolò Giuffrida. A Di Peri, che si era costituito parte civile, toccherà un risarcimento del danno. 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: