Notizie locali
Pubblicità

Palermo

Ragazza investita per due volte, si è costituita la pirata della strada: «Sono stata io»

Una ventenne si è presentata dai carabinieri, alla guida dell'auto che è fuggita dopo l'impatto un'altra ventenne

Di Redazione

L’automobilista che ha investito la ragazza davanti a Villa Bordonaro ed era fuggita si è presentata alla stazione dei carabinieri dello Zen confermando la dinamica e in qualche modo ammettendo le proprie responsabilità: «C'ero io al volante della macchina».

Pubblicità

Si tratta di F.N., 20 anni, ora indagata per lesioni gravi e omissione di soccorso. Si concludono così le ricerche del conducente di una Fiat 500 che venerdì notte era scappato da viale del Fante. La vittima dell’incidente un’altra ragazza di 20 anni, G. B., tuttora ricoverata con la prognosi riservata al Trauma center di Villa Sofia.

 

 

Ormai chiara la dinamica. A lanciare l’allarme e chiedere l’intervento del 118 e dell’Infortunistica sono stati alcuni testimoni. Secondo una prima ricostruzione degli agenti dell’Infortunistica la ragazza aveva partecipato, insieme ai suoi amici, a una serata nel locale che si trova davanti all’ingresso del Parco della Favorita. Tra le 2.30 e le 3 sarebbe uscita e avrebbe attraversato la strada raggiungendo alcune persone ferme sul marciapiede opposto alla villa. La ventenne è stata investita da una ragazza alla guida di una Citroen C3 ed è caduta per terra.

Un impatto molto violento che ha mandato in frantumi il parabrezza della Citroen. Mentre si trovava sull'asfalto un’altra macchina l'ha travolta passandole di sopra. Questa volta l’automobilista, non curandosi dell’accaduto, ha ingranato la marcia e ha proseguito la sua corsa facendo perdere le proprie tracce.  

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA