Notizie Locali


SEZIONI
Catania 34°

agenzia

Comunali, a Giulianova vince Jwan Costantini al primo turno

Per lui il 62%. Civiche meglio dei partiti: Fdi al quarto posto

Di Redazione |

GIULIANOVA (TERAMO), 10 GIU – “Un risultato impressionante, in una competizione a quattro era davvero difficile raggiungere questi numeri. Ci ha votato anche chi non è di centrodestra”: così Jwan Costantini, confermato sindaco di Giulianova (Teramo), nel suo discorso per la vittoria nella sede elettorale in festa. Spinto dalle liste civiche più che dai partiti, il primo cittadino giuliese ha infatti ottenuto il 61,92% (8.089 voti), riconquistando il municipio senza nemmeno passare per il ballottaggio. Al secondo posto Alberta Ortolani con il 24,20% (3.162 voti), al terzo Daniele Di Massimantonio con il 10,75% (1.405). Non entra in consiglio comunale il quarto sfidante, Romolo Lanciotti, fermo al 3,12% (408). L’esordio del discorso di Costantini è stato proprio per gli avversari battuti: “Ortolani mi ha appena chiamato per congratularsi con me, la ringrazio. Pieno rispetto per le liste sfidanti, ascolteremo sempre tutti, anche i consiglieri di minoranza”. Durante il discorso il sindaco riconfermato si è commosso più volte, come quando ha dedicato la vittoria al compianto padre e alla famiglia: “In questi cinque anni a casa sono stato poco, ma da domattina torneremo a tentare di dare risposte alla città”. Ancora Costantini: Ripartiremo da quello che sono stati questi cinque anni di amministrazione. Abbiamo cercato di fare una progettualità a lungo termine, i risultati si cominciano a vedere ora con l’apertura dei cantieri. Ma è evidente che per correre dietro ai tanti fondi e contributi che arrivavano abbiamo tralasciato le manutenzioni: abbiamo in mente da subito un grande piano al riguardo”. Infine sulla nuova giunta da scegliere: “Troveremo la quadra, ragionerò in base all’ordine d’arrivo. Il voto popolare va rispettato”. Parole non casuali. Anche perché nella sua coalizione di centrodestra le liste civiche sono andate meglio dei partiti: al primo posto è arrivata “Giulianova turismo-Il coraggio di cambiare” con il 13,22% dei consensi, poi ‘Jwan Costantini sindaco’ con l’11,55%, ‘Obiettivo Giulia-Nova’ con l’11,41, quarto posto per Fratelli d’Italia all’11,14%. A seguire Forza Italia col 6,63%, la civica ‘Verso’ col 4,77%, Noi Moderati col 3,41%, ‘Giulianova in movimento’ con l’1,65% e infine Lega Salvini con l’1,62%. Nella coalizione di centrosinistra a sostegno di Ortolani, Il Partito democratico ha ottenuto il 9,21% (quinto posto assoluto tra le liste), a seguire la civica ‘Il Cittadino governante’ col 6,47%, il Movimento 5 Stelle col 2,96%, ‘Giulianova insieme’ con il 2,73% e infine ‘Per Giulianova’ con l’1,91%. A sostegno di Di Massimantonio, invece, ‘Coltura politica’ ha raccolto il 4,38% e ‘Nos-Noi’ il 4,35%. Tra le liste a sostegno di Lanciotti, 2,08% per ‘Giulia Unita’ e 0,51% per ‘Insider’.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: