Notizie Locali


SEZIONI
Catania 18°

Campagna elettorale

Elezioni, in Sicilia la “calata” dei big: da Meloni a Salvini a sostegno di liste e candidati

A Catania oggi anche Carlo Calenda, mentre nei prossimi giorni è in arrivo Renato Schifani

Di Giuseppe Bianca |

Arrivano i “big”. Lo sbarco in Sicilia di leader e candidati pronti a illustrare, proposte, progetti e programmi politici, è il prodromo che porta a Politiche e Regionali che ormai incombono sull’elettorato siciliano. Definite liste e listìni la campagna elettorale per le Regionali entra nel vivo e già dalla prossima settimana gli esponenti di peso del centrodestra saranno in Sicilia al fianco del loro candidato Renato Schifani.

Giorgia Meloni sarà domani a Catania nel pomeriggio e anche Matteo Salvini, leader della Lega comincia, sempre domani, da Messina il suo tour nell’Isola. Anche Giorgia Meloni andrà a Messina nello stesso orario in cui ci sarà il leader della Lega, ma i due capi di partito saranno in posti diversi. Salvini sarà al ristorante "Marina del Nettuno", in viale della Libertà, mentre la leader di FdI sarà al mercato Vascone. Salvini, sempre domani, è anche atteso al Mercato dei Fiori di Scicli, nel Ragusano.

In attesa di essere perfezionato anche il programma di Forza Italia che potrebbe vedere la presenza a Palermo di Silvio Berlusconi. Ma al momento tutto è in via di definizione e nulla è ancora ufficialmente confermato. Sicuramente a settembre i principali esponenti di Forza Italia saranno in Sicilia per non far mancare il proprio supporto al loro candidato Renato Schifani che dalla prossima settimana inizierà il suo tour per le 9 province siciliane per illustrare il suo programma elettorale sul territorio regionale. L’ex presidente del Senato siciliana incontrerà i candidati all’Assemblea regionale siciliana di Forza Italia Catania, gli amministratori e i militanti durante un meeting all’Hotel Nettuno, in programma alle 15.30. Ad aprire gli interventi l’assessore regionale Marco Falcone, commissario provinciale e capolista di Forza Italia per il collegio di Catania. In Sicilia anche Carlo Calenda, atteso oggi a Catania e intervenuto ieri alla presentazione del candidato alla presidenza della Regione Siciliana, Gaetano Armao. Per il leader di Azione la scelta del docente universitario palermitano sposa con coerenza lo schema del terzo polo: «La Sicilia ha bisogno di capacità amministrative. Gaetano Armao ha tutte le competenze e la nostra squadra ha tutte le esperienze che servono». 

Calenda ha puntato l’indice su +Europa: «ha fatto una scelta che non condivido.  Fabrizio Ferrandelli (presidente dell’assemblea nazionale di +Europa, ndr) è una persona che stimo moltissimo e spero che riesca a entrare in Parlamento. E spero che domani, quando verrà lanciata una grande operazione di costruzione di un polo liberale, popolare e riformista, +Europa capisca l’errore e torni a lavorare con noi». Da definire il calendario della “calata” dei big del centrosinistra, anche a sostegno di Caterona Chinnici.  COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA