Notizie Locali


SEZIONI
Catania 9°

Festa regionale

FdI, a Catania parata di ministri e big: i “Fratelli di Sicilia” mostrano muscoli governativi

Dal 2 al 4 dicembre una grande kermesse in Sicilia per il partito del premier di governo Giorgia Meloni che, con molta probabilità, sarà presente con un video-saluto

Di Mario Barresi |

Almeno cinque, o forse sei, ministri (e l’ipotesi di un video-saluto di Giorgia Meloni), con il presidente del Senato ospite d’onore assieme al governatore. E poi, scandita in tre giorni, una parata di altri big nazionali di governo e di partito, assessori e deputati regionali, sindaci e dirigenti. I “Fratelli di Sicilia” mostrano i muscoli: a Catania, dal 2 al 4 dicembre organizzano la Festa regionale del Tricolore, il primo evento meloniano dopo le elezioni, un antipasto della Festa nazionale prevista a metà mese.

Il format è molto simile a “MuovitItalia”, la kermesse organizzata dalla corrente etnea di Salvo Pogliese e Basilio Catanoso, prima in Forza Italia e poi in FdI. Ma quest’anno, con il senatore ex sindaco di Catania nel ruolo di coordinatore del partito per la Sicilia orientale, lo sforzo organizzativo fa un salto di qualità. Tanto più che l’evento cade all’inizio del percorso di Fratelli d’Italia a Palazzo Chigi e alla Regione, come socio di maggioranza relativa di Renato Schifani, di fatto scelto dai meloniani come candidato. E i tre giorni di Catania saranno un primo “tagliando” per i governi di Roma e di Palermo. Presenti i ministri siciliani di Attività produttive e Protezione civile, Adolfo Urso e Nello Musumeci, ma anche i colleghi blasonati Raffaele Fitto (Affari Ue e Sud), Francesco Lollobrigida (Agricoltura) e Daniela Santanchè (Turismo). Della delegazione governativa a Catania anche il potente viceministro all’Economia, Maurizio Leo, e i sottosegretari Galeazzo Bignami (Infrastrutture), Paola Frassinetti (Istruzione) e Claudio Barbaro (Ambiente). Un’accoglienza speciale per Ignazio La Russa, in veste di presidente a Palazzo Madama, ma anche di viceré meloniano di Sicilia. In vetrina anche Manlio Messina, vicecapogruppo alla Camera. E poi i protagonisti alla Regione (con il presidente dell’Ars, Gaetano Galvagno, come fiore all’occhiello), gli amministratori locali, i giovani.

Il senso politico dell’iniziativa è lanciare dalla Sicilia un messaggio di «buon governo». A fare da testimonial la squadra scelta da Meloni, ma anche la classe dirigente siciliana che sta “blindando” Palazzo d’Orléans dal fuoco amico della Forza Italia tendenza Gianfranco Miccichè. Domenica, nell’ultima giornata di Festa tricolore in salsa sicula, è previsto un focus con ospiti i leader regionali dei partiti del centrodestra. E lo sguardo è già rivolto alle prossime sfide: le elezioni amministrative. A partire da Catania, dove – dopo la sindacatura di Pogliese tormentata dalle carte bollate – FdI rivendica un proprio candidato. La conferenza stampa di presentazione della tre giorni sarà il 28 novembre alle 10,30 nella sede di FdI di Corso Sicilia 11 a Catania.

Twitter: @MarioBarresiCOPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA