Notizie locali
Pubblicità

Politica

Amministrative in Sicilia, chiusi i termini per la presentazione delle liste

Sono 120 i Comuni interessati al voto del prossimo 12 giugno. Le liste e tutti i candidati nell'edizione di domani del quotidiano La Sicilia

Di Redazione

Chiusi i termini per la presentazione delle liste elettorali a sostegno dei candidati sindaci, in Sicilia entra nel vivo la campagna elettorale per il rinnovo di 120 Comuni: Palermo e Messina gli unici due capoluoghi di provincia al voto il 12 giugno. In 107 Comuni si voterà con il sistema maggioritario e in 13 con quello proporzionale. I consiglieri comunali da eleggere sono 1.520 e le sezioni elettorali che saranno costituite sono 1.747. La popolazione coinvolta e' di 1.710.451 abitanti. Si votera' nella sola giornata di domenica, dalle 7 alle 23.

Pubblicità

A Palermo i candidati a sindaco sono sei: Roberto Lagalla per il centrodestra, Franco Miceli per il centrosinistra, Fabrizio Ferrandelli +Europa e Azione, l’eurodeputata Francesca Donato in contrapposizione a centrodestra e centrosinistra, la civica Rita Barbera e l’autonomista Cito Lomonte. 

A Messina i candidati a sindaco sono 5. Federico Basile, 44 anni, commercialista ed ex direttore generale del comune di Messina, è appoggiato dal sindaco uscente, Cateno De Luca; è sostenuto da nove liste: Prima l’Italia, Mai più baracche, Senza se e senza ma, Gli amici di Federico, Basile sindaco, Con De luca per Basile sindaco, Amo Messina, Orgoglio messinese, Insieme per il lavoro Clara Crocé con Basile. Maurizio Croce, 50 anni, appoggiato da otto liste: Fi, FdI, Ora Sicilia, Udc-Sicilia Futura, Giovani per me, Nuova Dc, Animalisti e Maurizio Croce. Franco De Domenico, 59 anni, è invece sostenuto da quattro liste: Partito democratico, Movimento 5 stelle, Coalizione civica per Messina e Franco De Domenico. Salvatore Totaro, è un medico di 63 anni, è appoggiato da una sola lista: Futuro trasparenza e libertà e poi Gino Sturniolo, 60 anni, ex consigliere comunale che sarà sostenuto da una lista: Messina in Comune. 

Tra le novita' si sono diverse modalita' operative per lo scrutinio. In particolare, alla chiusura delle operazioni di voto (alle 23 di domenica) si procedera' con lo spoglio delle schede dei cinque referendum sulla giustizia, mentre quello relativo alle amministrative verra' rinviato a lunedi' 13 giugno, a partire dalle 14. La precedenza verra' data alle elezioni comunali, poi a quelle circoscrizionali (solo per Palermo e Messina) e infine al referendum per l'istituzione di un nuovo Comune (a Messina). "Il provvedimento individua anche apposite misure di prevenzione del contagio, per garantire lo svolgimento in sicurezza del procedimento elettorale e della raccolta del voto. In particolare, per gli elettori positivi al Covid19, sottoposti a trattamento ospedaliero o domiciliare, e per tutti coloro che si trovano in condizioni di isolamento, si prevedono modalita' operative e di sicurezza che consentano, anche a tali soggetti, di poter prender parte attiva alle consultazioni", afferma una nota. 

Domani sul quotidiano La Sicilia tutte le liste e tutti i candidati delle amministrative del 12 giugno.

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA