Notizie locali
Pubblicità

Politica

Comune Palermo, Ferrandelli: «Soldi emergenza Covid usati per altre spese»

Secondo esponenti dell'opposizione e del consigliere comunale e presidente dell’Assemblea nazionale di + Europa, 86 milioni destinati al ristoro delle imprese per l'emergenza Covid, sarebbero stati invece utilizzati per coprire disequilibri di bilancio

Di Redazione

L’amministrazione Orlando ha appena certificato con nota stampa di non avere destinato alle imprese in difficoltà gli 86 mln di euro stanziati dal cosiddetto 'fondonè. Vergogna!» . Lo dice il consigliere comunale a Palermo e presidente dell’Assemblea nazionale di + Europa, Fabrizio Ferrandelli. «Le somme - aggiunge - sono state utilizzate indubbiamente per coprire disequilibri di bilancio, derivanti dalle fallimentari scelte gestionali di questi ultimi 10 anni. Un vicenda scandalosa. Il dato ormai è certo: Orlando ha scelto di ristorare se stesso e non chi da 2 anni ha retto soltanto sulle proprie forze, tenendo in piedi le proprie attività e tutelando migliaia di famiglie». 

Pubblicità

L’assessore al Bilancio del Comune di Palermo Sergio Marino, in merito alle dichiarazioni di esponenti dell’opposizione che ieri in aula hanno contestato il fatto che 86 milioni destinati al ristoro delle imprese per l'emergenza Covid, sarebbero stati invece utilizzati per coprire disequilibri di bilancio, rivendica in una nota «la piena regolarità delle azioni intraprese dall’amministrazione comunale che ha operato nella rigorosa applicazione della legge in tutte le sue articolazioni e quindi assessore del tempo, giunta, sindaco e consiglio comunale che hanno deliberato per le rispettive competenze». L’assessore Marino allega alla nota anche la relazione tecnica del ragioniere generale che ricostruisce la vicenda. Riferendosi ai ristori per l’emergenza Covid , il ragioniere generale osserva che la misura in questione «nasce con l’intento di evitare che le perdite di gettito subite dagli enti locali a causa dell’emergenza sanitaria in corso possano compromettere la loro capacità di garantire la continuità di funzionamento delle 'funzioni fondamentalì. In relazione a quanto sopra, il cosiddetto 'fondonè 2020 è stato interamente utilizzato per fronteggiare le perdite di gettito subite dal Comune e per assicurare al Comune 'le risorse necessarie per l’espletamento delle funzioni fondamentalì." Nella nota tecnica si ricorda inoltre che queste risorse "possono essere utilizzate dagli enti tanto per compensare le minori entrate 2020-2021 derivanti dall’emergenza epidemiologica da Covid-19 quanto a copertura delle maggiori spese 2020-2021 derivanti dalla medesima emergenza». 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: