Notizie locali
Pubblicità

Politica

Cuffaro: "Rinasce la Democrazia cristiana, il mio riscatto morale"

L'Assemblea della Dc Nuova organizzata per presentare i candidati al Consiglio comunale. L'abbraccio con Lagalla

Di Redazione

«Rinasce la Democrazia cristiana, è un sogno che si realizza». Questo lo slogan dell’Assemblea della Dc Nuova organizzata per presentare i candidati al Consiglio comunale e alle Circoscrizioni di Palermo. L'evento, che si è svolto al Multisala Politeama, ha visto la presenza dei dirigenti del partito e del candidato a sindaco Roberto Lagalla. 
 «Oggi rinasce la Democrazia cristiana ed è la realizzazione di un sogno non solo per me ma per le tante persone che hanno creduto in questo progetto - ha detto il commissario regionale Totò Cuffaro -. Questo momento, davanti a tutta questa gente, ha un importante valore personale: è il mio riscatto morale. Lo dovevo a me stesso, alla mia famiglia e a chi ha continuato a sostenermi e starmi sempre vicino». 

Pubblicità

All’arrivo i due, Cuffaro e Lagalla, amici dai tempi dell’università e già in passato uniti politicamente (Lagalla è stato assessore alla Salute durante il mandato di Cuffaro), si sono sciolti in un lungo abbraccio.

"Io e Cuffaro siamo amici da tempo e credo di avere chiarito questa spiacevole pagina delle polemiche. Non ho condizionamenti, non ho richieste irricevibili da parte di nessuno e se ci dovessero essere, da qualunque parte possano provenire, saranno respinte. E chiaro che se c'è una lista con 40 candidati a mio sostegno, io devo partecipare alla presentazione". Così il candidato sindaco del centrodestra Roberto Lagalla, a margine della presentazione della lista della Dc Nuova per le amministrative di Palermo, è tornato sulle polemiche relative all’appoggio di Totò Cuffaro alla sua candidatura. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA