Notizie locali
Pubblicità

Politica

Elezioni Capo dello Stato, Salvini: «Centrodestra compatto per Berlusconi»

Il segretario della Lega: «Son si accettano veti ideologici da parte della sinistra. Spero che i leader non si sottraggano al confronto»

Di Redazione

«Centrodestra compatto e convinto nel sostegno a Berlusconi, non si accettano veti ideologici da parte della sinistra. Spero che nessun segretario e nessun partito si sottraggano al confronto ed alla responsabilità». Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini. 

Pubblicità

Com'è noto, per settimane nessuno ha negato, almeno a parole, il proprio appoggio al Cavaliere. Anche oggi il Ppe ha ribadito la sua stima e il suo sostegno nei confronti di Berlusconi. E lui stesso fa capire che non intende mollare: la settimana prossima andrà a Strasburgo e ieri ha lavorato tutto il giorno a Villa Grande, ricevendo anche Vittorio Sgarbi, colui che sarebbe stato incaricato di stringere i contatti con i parlamentari. 

 Tuttavia, in modo riservato, nella coalizione, da giorni si moltiplicano le preoccupazioni di chi vede tutti i rischi di portare avanti questa operazione considerata ormai piena di insidie. Ora, a dodici giorni dal primo voto dei grandi elettori, queste perplessità, affiorano anche nelle dichiarazioni pubbliche. Insomma, chi vuole portare un esponente del centrodestra al Quirinale, l’ipotesi Berlusconi sembra sia diventata più un ostacolo da rimuovere che la soluzione finale. Ma le parole odierne di Salvini sbarazzano il campo da altri candidati 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA