Notizie locali
Pubblicità

Politica

Elezioni: D'Incà, vanno cercate soluzioni all'astensionismo

Sintomo di una malattia,la non partecipazione alla vita pubblica

Di Redazione

ROMA, 14 APR - "L'astensionismo è il sintomo di una malattia, la non partecipazione alla vita pubblica: va studiato per cercare soluzioni". Lo ha sottolineato il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D'Incà, in occasione della presentazione del Libro bianco redatto dalla commissione di esperti, istituita dallo stesso ministro a dicembre, per elaborare proposte, anche normative, e iniziative per favorire la partecipazione dei cittadini al voto. D'Incà ha osservato che negli anni si è verificata "una sempre maggiore riduzione della partecipazione: alle politiche del 1948 votò il 92% degli italiani, mentre nel 2018 poco meno del 73%. Alle elezioni europee si è passati dall'86% del 1979 al 56,1% del 2019. È un trend in continuo calo - ha aggiunto -, e alle ultime amministrative, fra settembre e ottobre, ha votato il 54%, mentre nelle suppletive a gennaio, oltre l'88% non ha votato al collegio di Roma 1, che pure è vicino alle istituzioni".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: