Notizie locali
Pubblicità

Politica

Elezioni, il candidato che denunciò gli abusi don Giuseppe Rugolo rifiuta incontro con il vescovo di Piazza Armerina

Antonio Messina, che corre alle Regionali con la lista Orgoglio Siculo di Cateno De Luca: «Ragioni di opportunità»

Di Redazione

«Dopo il comunicato stampa divulgato dalla diocesi di Piazza Armerina, con il quale il vescovo Rosario Gisana annuncia per sabato prossimo un incontro nel salone della chiesa San Pietro con i candidati alle elezioni del 25 settembre, sento la necessità di comunicare che, quale candidato alle prossime elezioni regionali, non parteciperò all’iniziativa.» Lo scrive in un comunicato Antonio Messina, candidato alle regionali con la lista Orgoglio Siculo, legata al candidato alla presidenza della Regione, Cateno De Luca. 

Pubblicità

Messina, che ha denunciato don Giuseppe Rugolo, il sacerdote accusato di violenza sessuale aggravata, chiarisce che «gravi ragioni di opportunità mi impongono un contegno silenzioso. E questo anche in considerazione della mia profonda convinzione di essere cittadino di uno Stato laico che adotta normative a tutela delle vittime di abuso e di violenza, che la Chiesa non osserva». 

Mentre in tutta la Sicilia i vescovi si sono rivolti genericamente ai candidati, Gisana li ha convocati di persona. «Questa mia decisione, e anche la volontà di rendere pubblica la mia presa di posizione, mi appare necessaria, data la ribalta a cui sembra ambire la diocesi» conclude Messina. 


 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA