Notizie locali
Pubblicità

Politica

Forestali, presto concorso per assunzioni in Sicilia: Ars approva la norma

Saranno 600 i posti che dovrebbero essere ricoperti nell'arco di un quinquennio

Di Redazione

L’Assemblea regionale siciliana ha appena approvato la Legge in materia di funzionamento del Corpo forestale della Regione siciliana. "Il voto finale di oggi in Aula dà finalmente una copertura finanziaria adeguata a potenziare l'organico della Guardia Forestale", commenta Giusi Savarino a margine della seduta. "Sin da subito in IV Commissione, in sinergia con il Governo Musumeci, avevamo accolto gli accorati appelli del dirigente generale del Corpo Forestale della Regione siciliana, Salerno, e assieme all’Assessore regionale per il territorio e l’ambiente, Cordaro, ci siamo impegnati per produrre tutti gli atti propedeutici e normativi necessari per mettere in condizione il Corpo Forestale di operare sul territorio in maniera appropriata, specie in un momento storico particolare in cui incendi e allagamenti impensieriscono, e non poco, tutti i siciliani". "Anche oggi - prosegue -, con il Governo Musumeci si apre la stagione dei concorsi: sono 600 i posti messi a bando, con immissione al ruolo entro 5 anni, con l’obiettivo di incrementare l'organico del Corpo Forestale - che da anni soffre una notevole carenza di personale -, di garantire il ricambio generazionale e di offrire una possibilità occupazionale a tanti giovani. Una legge che restituisce dignità al Corpo Forestale e restituisce un Corpo Forestale pienamente efficace alla Regione Siciliana".

Pubblicità

"Esprimo piena soddisfazione per l’approvazione, avvenuta oggi in Aula, della norma che prevede l’assunzione di personale a tempo indeterminato all’interno del Corpo Forestale della Regione Siciliana -, commenta Vincenzo Figuccia deputato della Lega all’Ars e commissario provinciale del partito a Palermo -. La norma in questione prevede lo stanziamento delle risorse economiche per bandire il concorso ed al contempo garantisce l’assunzione di circa 47 operai forestali, all’interno di una graduatoria che prevede l’assunzione di circa 600 persone nel corso del quinquennio. Per tali ragioni considero l’atto approvato oggi dal Parlamento regionale, una legge necessaria che si inserisce nell’idea di uno svecchiamento del personale. Molti forestali, infatti, hanno ormai un’età per la quale andrebbe immaginato un percorso di stabilizzazione a tempo pieno e un processo di turnover che, consenta, finalmente, attraverso questa norma l’assunzione di nuovo personale".

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: