Notizie locali
Pubblicità

Politica

Fratelli d'Italia, si dimette dal partito il candidato agrigentino che inneggiò a Hitler

Già ieri a tarda sera era stato sospeso, ora l'addio «per non trascinare Fratelli d’Italia in situazioni imbarazzanti»

Di Redazione

Calogero Pisano, coordinatore provinciale di Fratelli d'Italia ad Agrigento, lascia il parrito. E con una lettera di dimissioni - sostenendo di «non voler trascinare Fratelli d’Italia in situazioni imbarazzanti» - si dimette dopo che erano arrivate le proteste, fra le altre, della comunità ebraica di Roma, perché aveva usato parole inneggianti a Hitler e Putin.

Pubblicità

«Ho avuto ora conferma del mio deferimento ai Probiviri per provvedimento disciplinare - ha spiegato, in pochissime parole, - . Non voglio trascinare Fratelli d’Italia - ha scritto proprio nella lettera di dimissioni - in situazioni imbarazzanti e per questo motivo ho inviato la mia lettera di dimissioni volontarie». In passato aveva scritto sui social parole di apprezzamento per Adolf Hitler, oltre che di sostegno per Vladimir Putin. Ieri, Calogero Pisano, coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia ad Agrigento e candidato alle prossime elezioni, era stato sospeso «con effetto immediato» da tutti gli incarichi nel partito guidato da Giorgia Meloni.

 

 

Inoltre il partito di Giorgia Meloni precisava già ieri che «da questo momento in poi Pisano non rappresenta più Fdi a ogni livello e a lui viene inibito anche l’utilizzo del simbolo» e venivano annunciate altre possibili sanzioni in arrivo perché lo stesso Pisano è stato «deferito al collegio di garanzia del partito per ogni ulteriore decisione».

ll coordinatore regionale della Sicilia Occidentale Giampiero Cannella è stato nominato anche coordinatore provinciale ad Agrigento al posto di Pisano.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA