Notizie locali
Pubblicità

Politica

La Lega si candida a governare Palermo. Samonà: «Abbiamo il nome»

L'assessore regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana ricorda l'impegno del suo partito nella soluzione di alcune delle problematiche che riguardano la città

Di Redazione

«La Lega si candida a governare Palermo, nonostante le macerie lasciate in questi anni di trascuratezza, a cui si dovrà far fronte con lo sforzo di tutti. Il centrodestra non può permettersi di attendere oltre: occorre dare una prospettiva di futuro alla Città, partendo sì dai temi più urgenti e dalle emergenze irrisolte nell’era orlandiana, ma lanciando un grande progetto politico per i prossimi anni che ridia speranza e fiducia ai palermitani».

Pubblicità

Lo dichiara l'assessore regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Alberto Samonà (Lega). «Francesco Scoma si è detto disponibile a diventare il prossimo sindaco della Città e ha messo la sua consolidata esperienza al servizio di questo progetto politico: ha il mio pieno sostegno, nella consapevolezza che per il futuro governo cittadino c'è bisogno del contributo di tutti coloro che vogliono far rinascere la nostra splendida Palermo», aggiunge. «Vorrei ricordare che proprio grazie alla Lega si stanno finalmente affrontando alcuni temi irrisolti da anni: basti pensare, tra tutti, ai due milioni di euro stanziati per il cimitero dei Rotoli che potranno garantire degna sepoltura ai nostri defunti o allo stanziamento dei fondi che, grazie al Geobonus, consentirà di bonificare e riaprire il Parco Cassarà», osserva. 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: