Notizie locali
Pubblicità

Politica

Sala, il 25 aprile non è una ricorrenza su cui dividersi

Sindaco di Milano, bene le parole di chiarimento di Pagliarulo

Di Redazione

MILANO, 25 APR - "Mi aspetto una manifestazione speriamo tranquilla. Il 25 aprile non è qualcosa su cui ci si può dividere perché è alla base della nostra democrazia". Così il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha parlato della manifestazione che si terrà questo pomeriggio in città per celebrare i 77 anni della Liberazione, a margine della deposizione delle corone davanti alla sede del Comune di Milano. "Una divisione precisa è se mai tra chi è profondamente antifascista e chi non lo è. Io spero che dalle polemiche venga risparmiato il 25 aprile", ha aggiunto. E in merito alle parole di chiarimento sul conflitto ucraino arrivate dal presidente di Anpi, Gianfranco Pagliarulo, che oggi sarà al corteo di Milano Sala ha aggiunto di essere "felice che l'abbia fatto. L'Anpi è un'istituzione che non si può discutere per tutto quello che ha dato al nostro Paese. Per cui ci volevano questi chiarimenti e bene che anche lui oggi sia qui con noi". Oltre a Pagliarulo oggi alla manifestazione nazionale, che si concluderà con un comizio in piazza Duomo, Milano sono attesi fra gli altri il ministro della Salute e segretario di Articolo 1 Roberto Speranza, Gianni Cuperlo del Pd, il segretario della Cgil Maurizio Landini, Tetyana Bandelyuk, ucraina in Italia da tempo, e Iryna Yarmolenko, consigliera comunale di Bucha.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA