Notizie locali
Pubblicità

Politica

Salvini: "Da Draghi no più tasse a parole, la Lega non voterà"

"Con guerra e pandemia inimmaginabile aumentarle". "Elezioni a Palermo? Qualcuno dovrà fare un passo indietro. Scoma miglior candidato. Dell'Utri che sostiene Musumeci parla a titolo personale"

Di Redazione

«Mi fa piacere che Draghi a parole dica non voglio aumentare le tasse, ma la Lega e il centrodestra non possono votare un documento dove c'è scritto che potranno aumentare le tasse sui risparmi, sui conti correnti, sui titoli di Stato, sugli affitti e sulla casa». Così Matteo Salvini ai cronisti, fuori dall’aula bunker dell’Ucciardone, in una pausa dell’udienza del processo Open Arms, che vede il senatore della Lega imputato per sequestro di persona e rifiuto di atti d’ufficio. 

Pubblicità

 «A Draghi ho chiesto altri miliardi di euro per sostenere famiglie e imprese che non ce la fanno a pagare le bollette di luce e gas». «C'è la guerra, c'è la pandemia ancora in corso e ipotizzare aumenti di tasse non è assolutamente immaginabile: abbiamo chiesto un incontro a Palazzo Chigi come centrodestra perché nel provvedimento fiscale c'è scritto che si ipotizza un aumento del sistema duale delle tasse sui Bot, sui titoli di Stato, sulla cedolare secca sugli affitti e con la riforma del catasto evidentemente se aumenta il valore di una casa aumentano le tasse che i cittadini pagano e ci sono ripercussioni sull'Isee, sui contributi pubblici e sul portafoglio delle famiglie». 

E a proposito delle elezioni comunali a Palermo, dove ci sono 4 candidati, ai cronisti che gli hanno chiesto se il centrodestra riuscirà a trovare una sintesi sul candidato sindaco a Palermo: «Qualcuno dovrà fare un passo indietro.  Per noi Francesco Scoma è il migliore candidato.  Considerando l’incertezza per le elezioni regionali concentriamoci sulle comunali di Palermo, la quinta città d’Italia per noi importante».  Per Salvini Palermo sarà un banco di prova fondamentale per 'Prima l’Italia', il suo progetto per allargare a moderati e autonomisti. 

 Poi un commento alle dichiarazioni di Marcello dell’Utri secondo cui Nello Musumeci è il miglior candidato del centrodestra per le regionali d’autunno: «Dell’Utri parla a titolo personale, non mi sembra che rappresenti nessuno». 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA