Notizie locali
Pubblicità

Politica

Salvini incontra i suoi deputati all'Ars: «Per vincere, il Centrodestra deve essere unito»

Il leader della Lega non ha dubbi sulla "ricetta" per affrontare le prossime amministrative e Regionali e annuncia la scelta imminente dei candidati

Di Redazione

«Chi critica, chi bisticcia e polemizza, sbaglia. L’obiettivo della Lega è unire, federare, in un centrodestra unito. Ho chiesto a Berlusconi e Meloni di incontrarci già la prossima settimana. Il centrodestra ha il dovere di essere unito e compatto per vincere prima in Sicilia e poi a livello nazionale». Così il leader della Lega Matteo Salvini che a Palermo sta incontrando i deputati regionali del suo partito nell’ufficio del gruppo parlamentare, a Palazzo dei Normanni, sede dell’Assemblea siciliana.

Pubblicità

«Il Centrodestra troppo litigioso e diviso non va bene: siamo qui per unire, non pretendere, non imporre. Voglio un 2022 per la Lega memorabile, epocale», ha aggiunto Salvini. «Nel mio ruolo di federatore, chiamo il ministro Brunetta, che stimo, per ascoltare e per capire. Non giudico le interviste. Però lo chiamo, come ho sentito ieri la Gelmini. Non commento le discussioni interne a Fi. La lezione dell’astensione di massa delle amministrative ci dice che dobbiamo unire».

«Ho chiesto a Berlusconi e Meloni di trovarci attorno a un tavolo per avere già in autunno i candidati sindaci per le amministrative della prossima primavera e per le regionali in Sicilia. La lezione di Roma e del generale astensionismo è che il centrodestra deve essere unito», ha aggiunto il leader del Carroccio.

 

 

«Sarebbe stato da folli, da visionari pensare fino a qualche tempo che la Sicilia potesse diventare la seconda regione in Italia per numero di consiglieri regionali. Adesso è così. Alle prossime regionali, la Lega conta per la prima volta di essere determinante nella vittoria del centrodestra unito: non facciamo campagna acquisti, stiamo lavorando a un progetto e i nuovi ingressi sono una parte di questo percorso. Abbiamo ben chiara l’idea di Sicilia che vogliamo, di sicuro, dopo anni di chiacchiere, il Ponte sullo Stretto deve diventare realtà». «Musumeci ha la nostra stima e fiducia, in questo ultimo anno bisognerà dare il massimo. Porteremo al tavolo del centrodestra la nostra idea che vogliamo discutere con la coalizione. Con Musumeci parleremo a tempo debito».

Non penso che Renzi abbia nessuna intenzione di entrare nel centrodestra, e io di certo non gli chiederò di farlo», ha poi precisato riguardo alla posizione della Lega nei confronti del leader di Italia Viva.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA