Notizie locali
Pubblicità

Politica

Sicilia, pubblicato Dfer approvato dalla Giunta

L'assessore Armao: "1 miliardo di risorse per far fronte alle turbolenze" 

Di Redazione

E’ stata pubblicata la delibera della Giunta regionale del 28 giugno che ha approvato, ancora una volta rispettando i tempi prescritti, il Documento di Economia e Finanza Regionale (Defr) 2023-2025, accessibile per consultazione online sul sito della Regione. Il Documento, ultimo della Legislatura 2017-22, vede la luce in un contesto economico controverso ma che può essere definito l'Anno dell’Insularità in cui l’intenso lavoro volto al riconoscimento delle specificità socio-economiche proprie delle Isole, vede il culmine a livello nazionale ed europeo. Afferma il vicepresidente ed Assessore all’Economia, Gaetano Armao: «L'ormai imminente approvazione della riforma dell’art. 119 della Costituzione, l’approvazione della Risoluzione sulle condizione delle Isole da parte del Parlamento europeo, le iniziative del Comitato europeo delle Regioni, il riconoscimento degli svantaggi dell’insularità, dei suoi costi e delle misure di compensazione da parte del legislatore statale, la previsione di specifiche misure di riequilibrio negli atti di programmazione europea e nazionale consentono, di ritenere prossimo al conseguimento uno dei nostri principali obiettivi».

Pubblicità

Il Defr 23-25 rappresenta l’occasione per fare il punto sui cinque esercizi finanziari che hanno visto all’opera il Governo Musumeci, «Sono stati anni difficili, - ricorda l’Assessore - attraversati dalle diverse ondate di pandemia da Covid-19, da crisi economiche e adesso dal pesante incremento dei tassi e dell’inflazione, a cavallo tra due programmazioni europee e nazionali, con molteplici cambiamenti sul piano politico nazionale che hanno reso più complessa la pur riattivata interlocuzione istituzionale. Ciò nonostante, il nostro Governo ha messo in campo ogni risorsa per far fronte alle turbolenze, erogando oltre un miliardo di euro di sostegni per famiglie e imprese, per chi è più in difficoltà, conducendo un lavoro volto da un lato al miglioramento dei conti regionali e dall’altro assicurando risorse agli investimenti e allo sviluppo». 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: