Notizie locali
Pubblicità

Politica

Ucraina: Gubitosa (M5s), no ad armi per invadere Russia

Siamo per escalation diplomatica

Di Redazione

ROMA, 28 APR - "La posizione di M5s è chiara: l'Ucraina ha il diritto alla legittima difesa come è stato stabilito nella Carta delle Nazioni unite. Noi diciamo no a l'invio di armi di offesa. Riteniamo che dare armi ad un Paese per andare ad invadere un altro Paese possa portare ad una escalation militare, mentre noi siamo per una escalation diplomatica". Lo ha detto Michele Gubitosa, vicepresidente di M5s a Radio Anch'io su Radio Rai. Alle ripetute domande di Giorgio Zanchini su cosa intendesse per armi offensive, Gubitosa ha replicato: "Sappiamo che un'arma può essere usata per la difesa o per l'attacco; il senso è un'arma che viene data ad un Paese che deve difendersi sul proprio territorio. Noi stiamo dando armi anticarro, antiaereo che possono essere da supporto di ospedali. DI sicuro non stiamo dando armi che servono ad andare ad invadere un altro Paese. Ha visto le dichiarazioni di Johnsonn che vuole andare ad invadere la Russia e che stamattina Putin dice che vuole reagire con armi mai viste? quindi volete la Terza Guerra mondiale? Le affermazioni del genere vogliono portare alla Terza guerra mondiale? Un conto è dare armi ad un Paese per la legittima difesa un'altro è per attaccare un altro Paese. Zanchini a insistito nel chiedere una spiegazione su quali siano le armi di offesa e se tra esse vi siano i Lince: "Io non le devo fare il censimento delle armi del nostro Paese - ha replicato Gubitosa -: dobbiamo supportare un Paese nella legittima difesa. Tutti sappiamo che esistono delle armi per entrare nel territorio russo per andare a bombardare Mosca e invece ci sono armi che vanno a supporto di un Paese per la legittima difesa".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: