Notizie Locali


SEZIONI
Catania 28°

ROMA

Udienzaa Forum mondiale Azione cattolica

Di Redazione |

ROMA, 27 APR – Il Papa ha esortato la Azione cattolica a offrire “spazi di accoglienza e di esperienza cristiana a quanti si sentono ‘cristiani di second’ordine'” e di farlo “in mezzo al popolo, la gente, il popolo di Dio, che non è una categoria logica o ideologica, ma ‘mitica’, il popolo è il popolo, la gente, ‘quando venne Gesù la gente lo seguiva, la folla, a cui Gesù piaceva perché guariva gli infermi e parlava con autorità”. Tutto questo “non è populismo” e la Ac “non può stare in laboratorio, ma in mezzo al popolo santo di Dio”. Il Papa lo ha detto ai partecipanti al Forum internazionale di Azione cattolica (Fiac) ricevuti nell’aula nuova del sinodo. Provengono da 50 paesi, il gruppo italiano è guidato dal presidente, Matteo Truffelli. Presente anche il prefetto del dicastero per i laici, card. Kevin Farrell. Il Papa ha baciato una copia del vangelo trovato in un barcone naufragato a Lampedusa, i bimbi gli hanno donato un grande quaderno con i loro disegni che illustrano il suo documento “Evangelii gaudium”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA