Notizie Locali


SEZIONI
Catania 30°

Società

L’olio dop Monti iblei sul gradino più alto del podio

Conquistato il Sol d'Oro a Verona nella categoria extravergine Fruttato leggero

Di Redazione |

L’olio dop Monti iblei sul gradino più alto del podio alla ventiduesima edizione del Sol d’Oro a Verona. L’azienda agricola Fisicara Sebastiana, del frantoio Galioto, con l’olio ‘Moresca Dop Monti iblei’, conquista il Sol d’Oro nella categoria extravergine Fruttato leggero. “Un plauso ai nostri consorziati che – commenta Giuseppe Arezzo (nella foto), presidente del Consorzio di tutela olio dop Monti iblei – anche al Sol di Verona, hanno dimostrato di avere una marcia in più. L’olio dop dei Monti iblei è un  prodotto simbolo, archetipo della qualità enogastronomica e nutrizionale della dieta mediterranea.  Un olio che conserva perfettamente bontà e naturalezza delle sue materie prime raccontando l’identità di un territorio in cui la cultura olivicola è una tradizione di antica data”.

La competizione di Veronafiere mette a confronto i migliori oli extravergine dell’Emisfero Nord. Una sfida molto combattuta nelle otto categorie in gara: Fruttato leggero, Fruttato medio, Fruttato intenso, Dop-Igp, Biologico, Monovarietale, Absolute beginners e nella nuova categoria pensata per i Big producers, dedicata all’industria olearia, alle imprese di imbottigliamento e a tutte le realtà che producono e imbottigliano grandi quantità di olio extravergine di oliva.

La cerimonia ufficiale di premiazione del Concorso internazionale Sol d’Oro 2024 – Emisfero Nord, con la consegna dei diplomi ai vincitori di Sol d’Oro, d’Argento e di Bronzo, delle Gran Menzioni riservate ai finalisti, si svolgerà domenica 14 aprile, alla Sala Vivaldi, al Palaexpo di Veronafiere, a partire dalle 15. “Il consorzio di tutela sarà presente al Sol di Verona con materiale promozionale – spiega Arezzo -un appuntamento irrinunciabile per fare conoscere al grande pubblico le attività del consorzio di tutela e le peculiarità dell’olio dop Monti iblei”.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA