Notizie Locali


SEZIONI
Catania 29°

Cronaca

Modica, era ai domiciliari e manomette il braccialetto elettronico che gli era stato applicato: finisce in carcere

Il provvedimento eseguito ai danni di un 23enne celibe e disoccupato

Di Redazione |

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Modica, durante la mattinata di venerdì scorso, hanno dato esecuzione ad un ordine di misura cautelare in carcere, emesso dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Ragusa, nei confronti di noto pregiudicato del territorio della Contea, un 23enne, celibe, senza fissa dimora e disoccupato.

Il giovane, sottoposto al regime degli arresti domiciliari dopo aver tentato di commettere altro reato, nonostante l’applicazione del braccialetto elettronico, è risultato essere particolarmente restio al rispetto delle prescrizioni previste. Non a caso, più volte, durante i controlli effettuati dall’Aliquota Radiomobile di Modica, l’interessato non era presente presso il suo temporaneo domicilio, costringendo gli operanti a mettersi alla sua ricerca, distogliendoli dall’ordinario servizio di istituto. Infatti, anche nella giornata di ieri, i militari hanno dovuto effettuare vari interventi poiché il soggetto di interesse operativo aveva manomesso il braccialetto elettronico che gli era stato precedentemente applicato. A causa delle numerose evasioni, il Nucleo Operativo e Radiomobile ha richiesto all’Autorità Giudiziaria l’aggravamento della misura degli arresti domiciliari, in modo da assicurare il soggetto alla giustizia. Motivo per cui, a seguito delle formalità di rito, l’arrestato è stato tradotto presso la Casa circondariale di Ragusa. I frequenti controlli dei militari dell’Arma nei confronti dei soggetti sottoposti al regime degli arresti domiciliari, aventi la finalità di verificare il rispetto delle prescrizioni previste, ha consentito di assicurare alla giustizia un soggetto che ha suscitato particolare timore tra la cittadinanza negli ultimi mesi.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA