Notizie Locali


SEZIONI
Catania 27°

Attualità

Ragusa e il turismo, ecco il piano del sindaco

Cassì: "Trattengo la delega e vi presento le azioni programmate da qui a un anno"

Di Redazione |

“Il turismo, come l’agroalimentare o il comparto informatico per fare un paio di esempi, – dichiara il sindaco Peppe Cassì – è un settore trainante della nostra economia, e dalle strategie che metteremo in campo dipenderà lo sviluppo del nostro territorio. Ho deciso di trattenere la delega specifica, accorpandola alla Cultura, ed ho lavorato in questi mesi con i miei collaboratori e con gli uffici a un programma ambizioso e innovativo”.

“Piano, cronoprogramma e azioni di promozione – continua Cassì – sono stati via via presentati alle associazioni che prendono parte all’Osservatorio per il Turismo ma anche a tutte quelle che ne hanno fatto richiesta. Un percorso di condivisione che si apre ora alla città. L’obiettivo, infatti, è che ogni operatore turistico abbia chiara la visione verso cui Ragusa si sta muovendo e senta di essere un ingranaggio fondamentale per una città che merita di fare un salto di qualità”.

Di seguito le azioni programmate:

1) Recupero dei dati: superare l’inevitabile parzialità di valutazione utilizzando dati certi e scientificamente misurabili, utili a effettuare proiezioni verificabili. Due gli strumenti di cui l’Amministrazione comunale si è dotata:

– D/AI Destinations è la piattaforma intelligente di brand reputation turistica. Permette di conoscere soddisfazione, opinioni, tipologie e provenienza dei turisti, per fare solo alcuni esempi, nonché i flussi di prenotazione e le tariffe della destinazione Ragusa in tempo reale, ponendole a confronto con destinazioni concorrenti.

– Lybra: in collaborazione con il Living Lab Ssud, utilizzo della piattaforma digitale che analizza la domanda turistica, le prenotazioni dei voli, l’occupazione delle strutture, i luoghi più frequentati, solo per fare pochi esempi.

2) Presenza sul web: implementare e pubblicare online il portale di destinazione turistica “Ragusa welcome”, curato da un’agenzia specializzata. Uno spazio web unico in cui presentare il nostro territorio e permettere ai visitatori di programmare il loro soggiorno acquistando online visite ed esperienze da vivere a Ragusa.

3) Formazione degli operatori: attraverso 5 moduli e tramite incontri per zona, un percorso di crescita affinché gli operatori siano informati sulle opportunità e i servizi disponibili, possano posizionarsi al meglio sul mercato, sappiano promuovere e vendere esperienze.

Appositi incontri di formazione saranno realizzati anche per gli operatori degli infopoint.

4) Comunicazione coordinata online e offline: il portale “Ragusa welcome” sarà l’epicentro di un sistema di comunicazione integrato con social network e newsletter tramite il quale verranno veicolati contenuti realizzati ad hoc per promuovere i nostri prodotti turistici.

Al tempo stesso sarà coordinata anche la comunicazione in loco, con la brandizzazione degli infopoint, il rinnovamento della segnaletica turistica, la produzione di materiale promozionale cartaceo.

5) Investimenti promozionali su stampa e media, per advertising, per azioni di incoming (tour operator, giornalisti, influencer) e per la partecipazione alle fiere.

“Le azioni, qui sinteticamente descritte e riportate in ordine di attuazione, si sviluppano in un arco temporale compreso tra novembre 2023 e dicembre 2024. A collaborare con me – ancora il sindaco – e con gli Uffici nell’attuazione delle strategie turistiche del Comune sarà un professionista locale, Ignazio Ottaviano, già direttore di una delle più importanti strutture ricettive degli iblei. Un giovane affermato nel settore che conosce la nostra realtà e ha già dimostrato capacità di gestione e competenza”.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA