Notizie Locali


SEZIONI
Catania 35°

Il caso

Scicli, zona artigianale utilizzata per le feste da ballo. La Cna non ci sta e protesta

La scelta di un assessore comunale contestata dall'associazione di categoria

Di Redazione |

La zona artigianale di Scicli (nella foto il centro direzionale) diventa area per feste da ballo? Una circostanza che non piace alle associazioni di categoria. “Apprendiamo da un post che gira sui social che l’assessore allo Spettacolo, Folclore e Tradizioni del Comune di Scicli ha pensato di allietare e ravvivare le serate nella zona artigianale di contrada Zagarone con un open day “balli di gruppo” che si svolgerà la prossima settimana presso la Akademy Scicli. L’Akademy Scicli, come è noto, svolge attualmente la propria attività in un opificio ubicato nell’area artigianale”.

E’ quanto rileva la Cna di Scicli in un documento in cui sono evidenziate una serie di anomalie. “Nell’incontro che si è svolto il 12 settembre scorso tra la Cna di Scicli e l’amministrazione comunale, alla presenza del segretario territoriale di Cna Ragusa Carmelo Caccamo e dei rappresentanti di alcune imprese insediate nell’area – è scritto in una nota – abbiamo rappresentato al vicesindaco, Giuseppe Causarano, insieme ad altre problematiche, la necessità di una verifica delle attività svolte dalle imprese insediate nella zona artigianale e se tali attività siano conformi alla destinazione d’uso dell’area. La nostra associazione è ancora in attesa di una risposta ufficiale ma nel frattempo le notizie che arrivano dai social non confortano e gli imprenditori della zona si stanno già organizzando con karaoke e giro pizza per festeggiare la tanto attesa liberalizzazione. Riteniamo opportuno un intervento di chiarimento del sindaco a tutela e nel rispetto delle imprese insediate che da anni dimostrano senso di responsabilità e decoro, oltre che rispetto della conformità prefissata, per quanto riguarda un’area destinata alle attività artigianali”.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA