Notizie Locali


SEZIONI
Catania 32°

Cronaca

Vittoria e la piaga fumarole, denunciata una coppia di imprenditori agricoli

Sono stati sorpresi dai carabinieri mentre erano intenti a bruciare materiali plastici pericolosi

Di Redazione |

I militari della Stazione di Scoglitti, durante l’espletamento di un servizio per la prevenzione e repressione dei reati in materia ambientale, con particolare riferimento al contrasto del fenomeno delle cosiddette “fumarole”, hanno osservato la presenza di una nube scura e percepito un forte odore acre nell’aria, presumibilmente riconducibile alla combustione di materiali plastici. Per quanto osservato, i carabinieri, seguendo l’origine della nube, sono giunti nei pressi di un’azienda agricola di proprietà di due coniugi vittoriesi.

Dalle verifiche espletate nell’immediatezza dei fatti e sul luogo, i militari hanno potuto documentare che i coniugi avevano realizzato all’interno della loro azienda due aree per l’illecito smaltimento di rifiuti ed in particolare avevano stoccato materiali plastici, in vetro ed in metallo. Una delle due aree era ancora in fase di combustione. Dopo aver messo in sicurezza l’area interessata dalla combustione e dallo stoccaggio dei rifiuti, i carabinieri hanno espletato approfondimenti sul terreno e, tenuto conto della flagranza di reato in cui venivano colti i coniugi, li hanno deferiti in stato di libertà all’Autorità giudiziaria per “illecita combustione di rifiuti”, “smaltimento di rifiuti” e “getto di cose”, sequestrando preventivamente l’area interessata pari a circa 300 mq.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA