Notizie Locali


SEZIONI
Catania 32°

8 marzo: Ieo alle donne, prendersi cura di sé oltre la malattia

Milano, 6 mar. (AdnKronos Salute) – Volersi bene, in salute e in malattia. L’Istituto europeo di oncologia di Milano celebra l’8 marzo partecipando all’Open day promosso da Onda, l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna, e rilanciando il principio ispiratore del Women’s Cancer Center, il centro che l’Irccs fondato da Umberto Veronesi ha dedicato alla salute […]

Di Redazione |

Milano, 6 mar. (AdnKronos Salute) – Volersi bene, in salute e in malattia. L’Istituto europeo di oncologia di Milano celebra l’8 marzo partecipando all’Open day promosso da Onda, l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna, e rilanciando il principio ispiratore del Women’s Cancer Center, il centro che l’Irccs fondato da Umberto Veronesi ha dedicato alla salute al femminile a 360 gradi: “Occorre pendersi cura della salute della donna nella sua dimensione di persona e oltre il tempo dei trattamenti anticancro”, è la lezione dell’Ieo all”altra metà del cielo’ e a tutti gli attori impegnati per il benessere in rosa. E ‘rosa’ sono anche gli aperitivi speciali che Hilton organizza per sostenere la Fondazione Ieo-Ccm. Ieri la prima di 6 serate che proseguiranno fino a domenica 11 marzo, con appuntamento dalle 18.30 alle 21.30 all’Hilton Milan di via Galvani.

‘Chiedi, conosci cura’ è il titolo dell’incontro che l’Ieo, inserito fra gli ospedali del Network Bollini rosa di Onda, promuove nella giornata delle mimose. Un incontro di gruppo, proposto dall’Istituto per invitare le donne a dialogare e confrontarsi con le specialiste Ieo su “tre temi troppo spesso trascurati sia dai medici che dai pazienti: “La sessualità, i disturbi della menopausa spesso indotta dai trattamenti, l’agopuntura come nuova terapia per alleviare il dolore e altri effetti collaterali invalidanti”.

“La gestione del proprio corpo, della propria femminilità e sessualità, il progetto eventuale di maternità, il reinserimento nella vita affettiva e sociale sono da considerare parte integrante delle cure – afferma Raffaela di Pace, medico ginecologo responsabile dell’Ambulatorio Benessere donna – Oggi sappiamo che alcuni effetti collaterali dei trattamenti, come il dolore fisico oppure i problemi della sessualità, possono essere un ostacolo al raggiungimento del traguardo della guarigione. Per superarli, noi medici abbiamo bisogno che le donne siano parte attiva e non esitino ad affrontare con noi anche problemi che molte di loro considerano troppo intimi o addirittura ‘un male inevitabile'”, conclude l’esperta del Women’s Cancer Center, sottolineando che “nel 2017 il centro ha effettuato 450 visite negli ambulatori di Benessere, Nutrizione, Oncofertilità, Psiconcologia, Sessualità e Genetica, e per il 2018 sono già 216 le prenotazioni”.

Per la Festa della donna la mobilitazione è trasversale e coinvolge mondi diversi. Hilton Milano annuncia di affiancarsi alla Fondazione Ieo-Ccm (Centro cardiologico Monzino) per la sua prima Women’s Health Week: “Un programma di fundraising e sensibilizzazione sui tumori femminili e le possibilità sempre più ampie di prevenzione”.

Protagoniste dell’iniziativa tutte le ‘sfumature’ del rosa. “Dall’expertise e creatività dei bartender di Concept45, l’elegante lobby restaurant di Hilton Milan – annuncia la catena alberghiera – nasce un signature cocktail di colore rosa appositamente creato per l’evento”. Il prezzo dell’aperitivo partirà dai 12 euro e il ricavato verrà interamente devoluto alla Fondazione Ieo-Ccm che lo utilizzerà per supportare il Women’s Cancer Center. “Hilton Milan metterà a disposizione dei propri ospiti la possibilità di effettuare un’ulteriore donazione, devolvendo un contributo spontaneo in fase di check-in o check-out. Ai donatori verrà offerto uno speciale dolce a forma di Pink Ribbon, il fiocco rosa simbolo della lotta al tumore del seno in tutto il mondo, realizzato dal maestro pasticcere dell’hotel, lo chef Paolo Ghirardi”.

L’obiettivo non è solo la raccolta di fondi, ma anche “l’informazione su una tematica di grande rilevanza sociale”. Per questo “Fondazione Ieo-Ccm metterà a disposizione il materiale informativo dello Women’s Cancer Center, integrato con brochure scientifico-divulgative sui temi più rilevanti per la salute femminile.

Per oggi 6 marzo, informa ancora la nota congiunta Hilton-Fondazione Ieo-Cc, è in programma una ‘special night’ che avrà come protagonista l’ex gieffina Mary Falconieri, madrina del progetto, e i medici senologi dell’Ieo, a disposizione per le domande.

“Siamo orgogliosi di questa collaborazione con un’istituzione prestigiosa e in prima linea nella tutela della salute delle donne come l’Istituto europeo di oncologia – dichiara Nassos Papazoglou, General Manager di Hilton Milan – Condividiamo i suoi valori e auspichiamo che questa nostra iniziativa possa rappresentare un contributo significativo per il Women’s Cancer Center”.

“Le iniziative come la Women’s Health Week con Hilton Milan sono fondamentali per la causa della lotta al cancro – commenta Daniela Pezzi, segretario generale della Fondazione Ieo-Ccm – Solo portando i messaggi di prevenzione vicino alla gente, in questo caso alle donne, nei luoghi dove vivono, viaggiano, lavorano, si rilassano, otterremo una profonda condivisione dei messaggi di protezione della loro salute. La prevenzione e la diagnosi precoce sono tuttora gli strumenti più efficaci nelle nostre mani per combattere i tumori femminili”.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA