Notizie Locali


SEZIONI
Catania 35°

Malattie tropicali eliminate in 5 Paesi grazie a donazione farmaco

Roma, 19 dic. (AdnKronos Salute) – Oltre 2,8 miliardi di trattamenti donati in 30 anni a più di 146.000 comunità di 32 Paesi, 270 milioni di persone trattate ogni anno. Numeri che hanno reso possibile un obiettivo importante, l’eliminazione dell’oncocercosi o cecità dei fiumi, tra le maggiori cause di cecità prevenibile a livello mondiale, in […]

Di Redazione |

Roma, 19 dic. (AdnKronos Salute) – Oltre 2,8 miliardi di trattamenti donati in 30 anni a più di 146.000 comunità di 32 Paesi, 270 milioni di persone trattate ogni anno. Numeri che hanno reso possibile un obiettivo importante, l’eliminazione dell’oncocercosi o cecità dei fiumi, tra le maggiori cause di cecità prevenibile a livello mondiale, in quattro Paesi dell’America Latina (Colombia, Ecuador, Guatemala e Messico). Mentre un’altra malattia parassitaria, la filariasi linfatica, per la prima volta è stata dichiarata sconfitta in un Paese africano, il Togo.

Sono passati 30 anni da quando, nel 1987, Msd ha lanciato il Mectizan Donation Program (Mdp), partnership pubblico-privato imperniata sulla donazione del farmaco Mectizan* (ivermectina) per eradicare l’oncocercosi (cecità fluviale) nelle aree endemiche (America Latina, Africa, Yemen) e la filariasi linfatica nei Paesi africani dove coesiste con la cecità fluviale. La molecola è l’unica in grado di bloccare l’evoluzione della cecità fluviale e nel 2015 William C. Campbell, lo scienziato di Msd che l’ha scoperta, ha ricevuto il premio Nobel per la medicina.

Oggi Msd rilancia, espandendo il programma per eliminare la filariasi linfatica anche al di fuori dell’Africa, con l’obiettivo di coinvolgere nel trattamento altre 100 milioni di persone l’anno entro il 2025. “Condividiamo con i nostri partner la soddisfazione per i grandi risultati ottenuti in questi 30 anni nell’eliminazione dell’oncocercosi, una delle principali cause di cecità prevenibile a livello mondiale. In questo anniversario, ribadiamo il nostro impegno a fornire gratuitamente il farmaco a tutte le persone che ne hanno bisogno e per tutto il tempo necessario, fino a quando la cecità fluviale diventerà solo un ricordo”, afferma Nicoletta Luppi, presidente e amministratore delegato di Msd Italia.

“La filariasi è nella lista ristretta delle malattie tropicali trascurate che l’Oms intende eliminare: in coerenza con le linee guida dell’Oms abbiamo deciso di ampliare il programma di donazione per avvicinare il giorno in cui la filariasi linfatica non sarà più una minaccia”, sottolinea Ken Frazier, presidente e amministratore delegato di Msd.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA