Notizie locali
Pubblicità

Salute

Hiv, il virus “dimenticato”: in Sicilia screening gratuiti nella Giornata mondiale contro l'Aids

Di Redazione

 Pandemia contro pandemia. L'emergenza Covid sta compromettendo i progressi compiuti nella lotta all’Aids, secondo un rapporto congiunto del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) e dell’Ufficio regionale europeo dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), che mostra un calo del 24% nel tasso di nuove diagnosi di Hiv tra il 2019 e il 2020. Un crollo di circa un quarto, dunque, "dovuto in gran parte alla riduzione dei test" effettuati "nel 2020, a causa delle restrizioni anti Covid-19 e dell’interruzione dei servizi" sanitari. 

Pubblicità

Ecdc e Oms lanciano un allarme: "La situazione è preoccupante - avvertono gli esperti - Considerando che nell’ultimo decennio sono aumentate le nuove infezioni da Hiv nella regione europea dell’Oms", il trend rilevato nel periodo pandemico "suggerisce che il numero di persone con infezione non diagnosticata sia di nuovo in aumento". 

Proprio per questo ieri  ll’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, ha anncunaito per domani, Giornata mondiale contro l'Aids, screening gratuiti sull'Hiv e le malattie sessualmente trasmissibili in tutte le province. 

Per accedere ai test gratuiti non occorrerà prenotarsi né presentare una ricetta medica. Sono previste inoltre attività informative in presenza e on line nelle scuole, camper e gazebo nelle piazze e nelle università e incontri nelle case circondariali. 

L’Asp di Catania, aderendo alla campagna di informazione e di sensibilizzazione promossa dall’assessorato regionale alla Salute, propone ai cittadini un fitto programma di iniziative di educazione e promozione della salute e di prevenzione. «Facciamo nostro - afferma il direttore generale, Maurizio Lanza  - l’invito dell’assessore Razza a un grande impegno corale per sensibilizzare i siciliani sulle malattie sessualmente trasmissibili e sull'importanza di sottoporsi ad accertamenti preventivi. Rivolgiamo a tutti l’invito a eseguire i test e a cogliere questa opportunità per imparare a vivere la sessualità in sicurezza, adottando poche ma importantissime regole di prevenzione». Sono 11 gli Istituti superiori coinvolti nelle attività; dieci i punti prelievo aperti al pubblico per l’esecuzione anonima, gratuita e senza prenotazione dei test; nove i gazebo informativi che saranno allestiti nelle piazze».

I cittadini che volessero eseguire i test potranno rivolgersi presso:

PTA San Giorgio di Catania

PTA di Acireale (Via Martinez)

Ospedale di Biancavilla - Laboratorio Analisi

Ospedale di Bronte - Laboratorio Analisi

Ospedale di Caltagirone - Laboratorio Analisi

Ospedale di Caltagirone - UOC di Malattie infettive

Ospedale di Giarre - Laboratorio Analisi

Ospedale di Militello in Val di Catania - Laboratorio Analisi

Ospedale di Paternò - Laboratorio Analisi

Poliambulatorio di Tremestieri Etneo (Via Palmentazzo).

Anche l’Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico “G. Rodolico – San Marco” guidata dal direttore generale Gaetano Sirna, organizza una campagna d’informazione e sensibilizzazione verso l’utenza. Dalle ore 8 alle ore 13 sarà possibile ottenere notizie utili e informazioni nei due presidi ospedalieri, al Policlinico Rodolico di via Santa Sofia nella sede dell’UOC Centro Trasfusionale, edificio 7, e al San Marco di Librino nel piazzale antistante l’edificio 2, dove sosterà l’autoemoteca messa a disposizione dall’Associazione Donatori  “S. Marco” con il segretario nazionale Rosario Battiato.

Inoltre, il personale dell'UOC Malattie infettive sarà a disposizione per eseguire il test gratuito dell'HIV ed eventuale consulto medico per coloro che volessero richiederlo presso la sede dell'UOC al presidio San Marco, edif. B, piano 6, scala b2.
 

 

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA