Notizie locali
Pubblicità

Salute

Oncologia medica dell'Asp di Ragusa l'eccellenza è qui

Di Redazione

La Struttura Complessa di Oncologia Medica dell’Asp Ragusa, diretta dal dott. Stefano Cordio, è l’unica divisione presente nel territorio Ibleo e comprende una Sezione di degenza ordinaria con  18 posti letto e una Sezione di Day Hospital con 12 poltrone per l’esecuzione dei trattamenti farmacologici antiblastici. Inoltre, è dotata di 3 ambulatori utilizzati per l’esecuzione delle prime visite di nuovi pazienti, per la dispensazione dei trattamenti farmacologici per via orale e per l’esecuzione dei controlli di follow up. L’attività degli ambulatori è estesa anche negli ospedali di Scicli e Comiso con attività svolte a cadenza settimanale. La Struttura Complessa di Oncologia Medica ha grande esperienza nel trattamento di tutte le neoplasie solide con aree di eccellenza nei tumori gastrointestinali, nelle neoplasie ginecologiche e urogenitali nonché nelle neoplasie cutanee. La pandemia ha comportato un incremento della richiesta assistenziale con afflusso di nuovi pazienti.

Pubblicità

 

Il dott. Stefano Cordio

 

Infatti, l’emigrazione sanitaria presente nel territorio verso centri di riferimento nazionali è stata ridotta a causa delle difficoltà degli spostamenti tra regioni.
 La concomitante riduzione dell’attività assistenziale in Sicilia ha creato i presupposti inoltre per una mobilità all’interno della Regione; la Struttura è stata sempre pronta, efficace ed efficiente nel fornire assistenza a malati anche di altre province. La direzione generale nell’emergenza Covid ha fatto ogni sforzo per garantire l’attività assistenziale oncologica; pertanto la Struttura Complessa ha operato a pieno ritmo,  senza riduzioni di personale e di prestazioni. Ciò ha permesso il raggiungimento di un incremento dei ricoveri e delle prestazioni di Day Hospital e ambulatoriali con ottenimento di numeri importanti. La Struttura Complessa di Oncologia Medica ha fornito un contributo alla creazione della Uo Breast Unit. Una Unità di cure multidisciplinari regolata da linee guida nazionali, che offre nuove opportunità di assistenza.
 La paziente viene accompagnata nell’intero percorso di malattia dalla diagnosi al trattamento chirurgico e farmacologico fino al follow up affrontando tutte le esigenze mediche e psicologiche che si possono incontrare in una donna affetta da una patologia complessa come il carcinoma mammario, nelle sue diverse rappresentazioni.
 Le prospettive future della Struttura Complessa di Oncologia Medica comprendono l’integrazione di processi diagnostici terapeutici e  assistenziali (Pdta) delle neoplasie a maggior impatto epidemiologico nell’attività assistenziale, l’implementazione delle tecniche di Biologia Molecolare per la costruzione di un profilo di cure personalizzate per i diversi tipi di neoplasie solide  nonché l’inserimento della Struttura all’interno del Network della ricerca clinica multicentrica italiana per poter offrire ai pazienti della provincia Iblea l’accesso alle cure innovative senza il ricorso all’emigrazione sanitaria verso i Centri di riferimento.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: