Notizie locali
Pubblicità

Sicilians

La vita a colori di Sonia Sangiorgio, la lookmaker che ci svela i segreti dell'armocromia

 Catanese, è stata una delle prime professioniste a importare anche in Sicilia e realizzare i test dell’armocromia, sfruttando la sua lunga e consolidata esperienza maturata in tutta Italia nel campo del make up, ma anche come consulente di immagine

Di Redazione

Tanti ne parlano, molti già la conoscono. E i brand più famosi, quelli più attenti a creare una relazione con il consumatore, mettono a disposizione la figura di un consulente d’immagine che guidi la cliente all’acquisto partendo dal colore, forma e stile. Parliamo di armocromia, cioè la “scienza dei colori” che ci insegna come valorizzare la nostra bellezza naturale. Un argomento sempre attuale, ma che diventa di straordinario interesse ad ogni passaggio di stagione, quando cambia la luce, quando mutano i colori, quando ciò che siamo, ciò che mostriamo, ciò che indossiamo ha bisogno di essere scelto con attenzione, con equilibrio, con competenza. Ma come si fa? Quali sono i segreti dell’armocromia? La lookmaker catanese Sonia Sangiorgio è stata una delle prime professioniste a importare anche in Sicilia e realizzare i test dell’armocromia, sfruttando la sua lunga e consolidata esperienza maturata in tutta Italia nel campo del make up, ma anche come consulente di immagine. E Sonia spiega così l’interesse che dilaga per l’armocromia: «Vi è una crescita esponenziale in tutti i settori e non parliamo solo di abbigliamento o cosmetica, anche la scelta del beauty o del make up o la scelta giusta per cambiare colore di capelli, ma anche di tessuti arredo. Persino i grandi magazzini e i brand più prestigiosi hanno adesso la figura di un armocromista e si arriva all’esposizione all’interno del negozio di abiti già suddivisi per colore».

Pubblicità

Ma il cliente, la donna, ma anche l’uomo, sono consapevoli di come possano funzionare i colori, cioè del fatto che ognuno di noi può essere con la scelta cromatica che fa esaltato o oscurato? Molti sì, dice Sonia, ma non tutti ancora.
«Tanti non si accorgono che i colori che indossiamo possono visibilmente illuminare o spegnere il nostro viso, e per molti altri è un mondo sconosciuto. Tutto, però, diviene incredibilmente facile e consapevole quando durante il test cromatico svelo loro, appunto, i “colori Amici”,  che donano più luce rispetto ad altri. Non nascondo che in quel momento la mia soddisfazione più grande è vedere lo stupore nel loro volto. Uno stupore che sa di scoperta».

 


Ma da cosa dipende questa gioco di prestigio e cosa vuol dire colore in palette? 
«Diciamo subito che questa disciplina, attraverso un metodo empirico, individua le caratteristiche cromatiche di ogni persona suddividendole in 4 gruppi definite stagioni: estate/inverno (sottotono freddo) e primavera/autunno (sottotono caldo). Ogni stagione ha, dunque, la sua palette con le nuance adatte a costruire il look (abiti accessori, trucco e capelli). Nello specifico le fantasie il contrasto, il valore l’intensità sono elementi che vanno a definire la nostra stagione armocromatica».
Perché fare un test di armocromia?
«Perchè una volta scoperti i  nostri colori in palette, secondo la stagione calda o fredda, si potrà creare non solo un guardaroba intelligente con colori e capi base da avere sempre con sè per avere un “Wardrobe- capsule collection”, ma fare una scelta accurata di capi senza tempo intercambiabili tra loro, adatti sia ad un outfit di lavoro che per un aperitivo o una cena importante, insomma secondo l’occasione d’uso».
Quanto è utile fare un test cromatico?
«È utile non solo sulla persona ma  per tutto ciò che ci circonda. I colori hanno un forte impatto emotivo su di noi non solo sulla scelta degli abiti e accessori ma  sull’ambiente. Infatti il concetto di armocromia va ben oltre l’immagine, è uno stile di vita per stare bene e in armonia con noi e la nostra sfera personale, come la casa che arrediamo».

 


Ma non è che un test di armocromia finisce con il condizionare le nostre scelte?
«Queste indicazioni valgono per tutto quello che indossiamo sotto al viso. Per il resto dell’abbigliamento possiamo osare come più ci piace, ci fa stare bene con noi stessi e ci permette di salvaguardare sia il nostro portafogli che l’ambiente». Insomma dall’armocromia anche una scelta eco-consapevole come svela Sonia sui suoi social e nei suoi tour (prossime tappe il 17 e 18 settembre a Catania) per raccontare e mostrare come scegliere i colori giusti. Che è una cosa terribilmente divertente e seria. Decisamente. 

 

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: