Notizie Locali


SEZIONI
Catania 29°

Siracusa

Avola, nella lavanderia di casa nascondeva 124 chili di fuochi d’artificio

Di Redazione |

Deteneva nel garage 124 chili di artifizi pirotecnici illegali e per questo è stato arrestato dai carabinieri di Avola. Tutto è accaduto mercoledì scorso. I militari di Avola hanno tratto in arresto in flagranza del reato di detenzione illegale di materiale esplodente Michele Guastella, di 35 anni di Avola.

I militari avevano notato un insolito via vai di persone nei pressi dell’abitazione dell’uomo. Pertanto, hanno proceduto a perquisizione domiciliare conclusasi con esito positivo: nella lavanderia dell’abitazione, una palazzina a due piani con 4 appartamenti abitati dall’arrestato e da altre tre famiglie, i militari hanno rinvenuto complessivamente 124 kg di artifizi pirotecnici di vario tipo e genere tra cui, in particolare, 10 cosiddette bombe carta dal peso di mezzo kg circa ciascuna. Materiale che sarebbe stato immesso clandestinamente sul mercato ma che, per tipologia, è solitamente destinato ad essere maneggiato da mani esperte. Inoltre, atteso il luogo ove erano occultati, gli artifizi pirotecnici rappresentavano un serio pericolo per l’intero palazzo. Il tutto è stato sottoposto a sequestro e custodito in località idonea in attesa di distruzione. Condotto in caserma, Guastella Michele è stato dichiarato in stato di arresto e posto ai domiciliari.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA