Notizie locali
Pubblicità

Siracusa

Carlentini, atti persecutori nei confronti di una donna. Divieto si avvicinamento per un 61enne

L’attività svolta dai carabinieri di Carlentini ha consentito di documentare le “morbose attenzioni” denunciate

Di Redazione

Avrebbe commesso atti persecutori nei confronti di una donna, sua vicina di casa. Per questa ragione i carabinieri della stazione di Carlentini, nel Siracusano, hanno notificato un’ordinanza di applicazione di misura cautelare nei confronti di un 61enne del posto. La vittima si è rivolta ai carabinieri denunciando il comportamento dell’uomo che, verosimilmente invaghito della denunciante, secondo la denuncia quasi quotidianamente si recava presso un immobile di sua proprietà e, dopo essersi posizionato davanti a una porta/finestra di fronte l’abitazione della donna, compiva atti ad esplicito significato sessuale, creando un forte stato d’ansia e turbamento nella vittima.

Pubblicità

Il comportamento si sarebbe protratto per giorni, l’uomo avrebbe anche seguito la donna nei suoi spostamenti cittadini e, in un’occasione, avrebbe lasciato un bigliettino all’interno della cassetta della posta della vittima con volgari richieste sessuali. A seguito dell’attività svolta dai carabinieri di Carlentini, che avrebbe consentito di documentare le “morbose attenzioni” denunciate, l’autorità giudiziaria aretusea ha emesso ordinanza che prevede il divieto di avvicinamento alla vittima per una distanza di almeno 200 metri.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA