Notizie locali
Pubblicità

Siracusa

Evento D&G a Siracusa, attesa ma anche polemiche per eventuali disagi

I due stilisti, uno dei quali siciliano, hanno scelto la città aretusea e il borgo marinaro di Marzamemi per presentare le loro nuove collezioni. Confindustria Siracusa interviene sui mugugni che si stanno già avvertendo soprattutto per limitazioni al traffico che verranno imposte

Di Redazione

L'evento deve ancora essere presentato alla stampa ma le polemiche non hanno tardato ad arrivare. L'evento, che sarà illustrato domani con una conferenza stampa alle 10 nel salone "Paolo Borsellino" di Palazzo Vermexio a Siracusa, è quello previsto da Dolce&Gabbana per presentare le loro collezioni di Alta Moda, Alta Sartoria e Alta Gioielleria. All’incontro con i giornalisti parteciperanno i sindaci di Siracusa e Pachino, Francesco Italia e Carmela Petralito, e Alfonso Dolce e Fedele Usai, rispettivamente amministratore delegato e group communication and marketing officer di Dolce&Gabbana. Siracusa e il borgo marinaro di Marzamemi sono le location scelte dalla casa di moda per le sfilate principali. 

Pubblicità

Ma dicevamo di polemiche già in atto. «Leggiamo con stupore alcune dichiarazioni di fastidio circa l’ormai imminente evento D&G a Siracusa. Come imprenditori ci chiediamo se sia stata colta la sua portata mediatica che avvicinerà al nostro territorio un gran numero di esponenti del jet-set e della stampa internazionale». Lo dice Roberto Bramanti, presidente della sezione Turismo ed eventi di Confindustria Siracusa. «Riteniamo che la scelta di Siracusa per questo evento sia un’opportunità che non possiamo permetterci di non apprezzare. Quindi, pazienza se per qualche giorno i cittadini potranno avvertire qualche disagio nella circolazione stradale - aggiunge - e diamo il benvenuto a chi continua a credere nella nostra Sicilia e ne porta l’immagine nel mondo. Viviamo un anno di grande ripresa del turismo ed è strategico più che mai legare l'immagine di Siracusa non più soltanto a un turismo stagionale "mordi e fuggi" ma ad una clientela di alta fascia che possa apprezzare il nostro territorio in tutte le sue sfaccettature». 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: