Notizie locali
Pubblicità

Siracusa

Incendio Ecomac Augusta: polveri sottili sopra la soglia nell'aria di Siracusa. Arpa Sicilia al lavoro

Riguardo alle cause del rogo la Procura ha aperto un'inchiesta per incendio colposo nei confronti di ignoti

Di Massimiliano Torneo

Non è ancora pronta la relazione di Arpa Sicilia sulle ricadute in atmosfera del violento incendio che ieri ha interessato l’impianto di smaltimento rifiuti plastici Ecomac di contrada San Cusumano, tra Siracusa e Augusta, ma qualcosa di anomalo figura nelle centraline fisse di monitoraggio ambientale della stessa Agenzia regionale. Riguardo ai dati di ieri, lunedì 22, giorno in cui l’incendio si è scatenato nelle ore pomeridiane, le centraline hanno registrato a Siracusa valori sopra la soglia guida di pm 2,5, ossia il particolato più sottile e pericoloso delle polveri sottili.

Pubblicità

La stazione di monitoraggio fissa di via Gela, zona Nord molto prossima alla zona industriale e all'uscita verso Augusta, ha registrato valori pari a 17 mmg per mc (il limite è 15) di pm 2,5. Nella serata di ieri il vento trasportava verso la città aretusea l'enorme nube nera sprigionata dell'incendio. Tanto che il sindaco di Siracusa, Francesco Italia, con un messaggio dal proprio profilo Facebook, aveva invitato i suoi concittadini a rimanere in casa con porte e finestre chiuse.

 

 

 

Il dato registrato è ottenuto alle 24 ore, ossia una media delle 24 medie orarie. Per cui nelle ore serali le concentrazioni potrebbero essere state superiori a 17. Non si sa ancora da quali altri agenti inquinanti sia stata formata la nube nera: le analisi di Arpa Sicilia lo riveleranno a breve in una relazione, come annunciato a La Sicilia dai dirigenti Anna Abita e Gaetano Valastro.

 

 

Ma, come detto, nei risultati delle centraline potrebbe esserci già una traccia. Visto che nei giorni precedenti i valori di pm 2,5 erano ben al di sotto della soglia guida. Intanto da stamattina l'incendio è sotto controllo, per i vigili del fuoco a bruciare è stato materiale plastico. Riguardo alle cause la Procura ha aperto un'inchiesta per incendio colposo nei confronti di ignoti. Dal punto di vista ambientale, di certo per ora c'è che a Siracusa si sono respirate polveri sottilissime 2,5 in quantità superiori ai valori soglia.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA