Notizie locali
Pubblicità

Siracusa

Libertà di stampa, progetto con 250 alunni

Gli studenti di sette istituti superiori protagonisti della Giornata mondiale della libertà di stampa a Siracusa

Di Redazione


SIRACUSA - Gli studenti di sette istituti superiori protagonisti della Giornata mondiale della libertà di stampa a Siracusa. Duecentocinquanta ragazzi che per tutto l'anno scolastico hanno partecipato al progetto «Articolo 21: istruzioni per l’uso» promosso dal Comune, in partenariato con l'Ordine dei giornalisti di Sicilia, il Dipartimento di giurisprudenza dell’università di Messina, la sezione di Siracusa dell’Associazione siciliana della stampa e l'Associazione «Articolo 21».

Pubblicità

Sei incontri con dieci relatori tra docenti universitari, giornalisti, avvocati, magistrati e saggisti che hanno sviluppato il tema della libertà di pensiero e di informazioni e hanno fornito strumenti per riconoscere e contrastare fenomeni inquinanti della comunicazione come le fake news e i discorsi d’odio. "Un bell'esempio - ha detto l’assessore alla Cultura, Fabio Granata - di partecipazione, inclusione e cittadinanza attiva, che dimostra quanto sia importante la formazione di qualità per quella consapevolezza culturale che è la vera arma contro la disinformazione».

La mattinata si è sviluppata analizzando gli elaborati presentati dalle sette scuole: il liceo scientifico «Corbino», il liceo scientifico «Einaudi», il liceo classico «Gargallo», l'istituto tecnico «Rizza», l’istituto tecnico «Insolera», il liceo polivalente «Quintiliano» e l’istituto alberghiero "Federico II di Svevia». Alla fine consegnati gli attestati di partecipazione accompagnati da una copia del libro "Completamente falso, praticamente vero», con il quale il giornalista siracusano Aldo Mantineo, ideatore e coordinatore del progetto, ha raccontato le fake news al tempo del Coronavirus. Il mondo dell’informazione è stato rappresentato da Massimo Ciccarello, fiduciario provinciale del Gruppo cronisti dell’Associazione siciliana della stampa, e dal tesoriere dell’Ordine dei giornalisti di Sicilia, Salvatore Di Salvo. L'analisi critica degli elaborati degli studenti è stata curata da Aldo Mantineo e da Francesco Di Parenti, giornalista dell’Ufficio stampa del Comune di Siracusa. 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA