Notizie locali
Pubblicità

Siracusa

Noemi, una neonata da record: la mamma ha 14 anni e la nonna 30

La piccola è nata nell'ospedale di Lentini anche se i giovani genitori sono di Palagonia

Di Angela Rabbito

Si chiama Noemi, la bimba nata venerdì scorso e probabilmente, detentrice a sua insaputa, di un record poiché la nonna materna, appena trentenne, è fra le nonne più giovani d’Italia. Gaetana, quattrodici anni e Marco di diciassette, entrambi di Palagonia, sono i neo genitori di questa splendida bimba di poco più di due chili e mezzo. Ad assistere mamma Gaetana durante il parto, sono state la dottoressa Ilaria Marilli con l’ostetrica Maria Grazia Armenia, dell’equipe guidata dal dottor Carlo Di Stefano, direttore facente funzione in pectore, del Reparto di Ostetricia e Ginecologia del nosocomio lentinese. «All’inizio, quando abbiamo saputo che mia figlia era incinta – ha commentato nonna Graziella mentre culla la piccola Noemi – è stata una doccia fredda. Poi è prevalsa la gioia che sarei diventata nonna e così ci siamo attivati per prenotare la prima visita ed accertarci che tutto andasse bene. Noi siamo di Palagonia, all’inizio pensavamo di far seguire Gaetana da una struttura nel catanese, ma poi ci siamo trovati benissimo con l’equipe di questo ospedale ed abbiamo deciso che Noemi sarebbe nata a Lentini».

Pubblicità

Mamma Gaetana, sorride quando pensa al momento in cui ha dovuto dire ai suoi genitori che aspettava un bimbo. «Ho fatto il test in presenza della mia migliore amica e del mio fidanzato, c’ho messo un po' a capire come si leggeva il risultato e appena ho visto che era positivo, ho sentito il cuore in gola ed un’emozione enorme mista tra gioia e paura per ciò che avevo appena scoperto. Non sapendo come dirlo a mia mamma, ho chiesto aiuto alla mia vicina di casa, amica intima di mia mamma che ha trovato il momento migliore per comunicare la lieta scoperta. Poi è stato un susseguirsi di visite e controlli. Appena abbiamo saputo il sesso, abbiamo deciso il nome ed organizzato una bellissima festa con palloncini rosa. Body portafortuna, bavaglini e la collana “Chiama angeli” sono i primi regali ricevuti». «Non faremo mancare il nostro aiuto a questi giovani genitori che per adesso vivranno con noi – ha affermato nonna Graziella – Gaetana è la più grande di quattro fratelli e mi ha sempre aiutato nella gestione degli altri miei figli. Sa muoversi benissimo fra poppate e pannolini.  A settembre riprenderà gli studi. Frequenterà un corso di parrucchiera perché è questo ciò che vuole fare. Papà Marco, nonostante sia giovanissimo, lavora come operaio ed è molto responsabile». Al futuro queste giovani donne non ci pensano più di tanto.  Il loro desiderio è quello di tornare presto a casa dove un intero paese li aspetta per godersi questo lieto evento. 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: