Notizie locali
Pubblicità

Siracusa

Noto, il questore chiude un chiosco per 7 giorni: «Episodi di violenza da parte del titolare»

Gli investigatori avrebbero accertato che il proprietario pretendeva che i turisti utilizzatori degli autobus si rifornissero di cibarie solo presso il suo locale.

Di Redazione

"Numerosi gravi episodi di violenza ad opera del titolare": sospesa per sette giorni la licenza di un chiosco di cibi e bevande a Noto.Il provvedimento è stato emesso dal questore di Siracusa, nell’ambito delle sue prerogative derivanti dal dettato normativo Tulps. L'esercizio commerciale di Noto, secondo il provvedimento del questore, è stato "teatro, nel tempo, di numerosi gravi episodi di violenza ad opera del titolare che hanno richiesto, a più riprese, l’intervento delle forze di polizia".

Pubblicità

Il provvedimento di chiusura, al quale si ricorre in casi particolarmente gravi, riguarda un chiosco per la somministrazione di cibi e bevande che sorge in zona piazza comunale, in corrispondenza della fermata dei bus.L’attività info investigativa degli uomini del commissariato di Noto, avrebbe appurato "un sistematico comportamento aggressivo da parte del titolare dell’esercizio commerciale".

Gli investigatori avrebbero accertato che questi pretendeva che i turisti utilizzatori degli autobus si rifornissero di cibarie solo presso il suo locale. Ultima, in ordine di tempo, il 24 giugno scorso, l’aggressione ai danni dell’autista di un bus, colpito al volto con pugni e, successivamente, alle gambe con una spranga di ferro.Per tale episodio l’aggressore è stato deferito all’autorità giudiziaria.Il provvedimento del questore di chiusura del locale viene emesso "allo scopo di prevenire ulteriori fattispecie delittuose, come quella verificatasi il 24 giugno, e di ammonire l’autore affinché si astenga da siffatti comportamenti" e assuma, sin d’ora, "un atteggiamento consono e rispettoso delle leggi".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA