Notizie locali
Pubblicità

Siracusa

Rifiuti Siracusa, emergenza Centri di raccolta: chiude l'unico rimasto, l'altro è sotto sequestro

A causa di problemi tecnici il Ccr di via Stentinello «resterà chiuso a partire dal 1 aprile e fino a data da destinarsi»

Di Redazione

Butta male per raccolta dei rifiuti a Siracusa: dal primo aprile chiude l’unico Centro comunale di raccolta rimasto, quello di contrada Targia (l’altro è finito sotto sequestro un mese fa). Con uno scarno comunicato l’azienda che si occupa della raccolta rifiuti a Siracusa ha avvisato questo pomeriggio la cittadinanza che “a causa di problemi tecnici” il Ccr di via Stentinello “resterà chiuso a partire dal 1 aprile e fino a data da destinarsi”.

Pubblicità

Un mese fa circa era finito sotto sequestro il Ccr di contrada Arenaura, con il sindaco Francesco Italia indagato. La Procura in quel caso contesta all’azienda che gestisce la raccolta rifiuti la mancata autorizzazione allo scarico delle acque di prima pioggia. L’impianto c’è, solo che sarebbe stato sprovvisto di Aua (Autoirizzazione unica ambientale). Al comune invece era stata contestata l’apertura del Ccr con un susseguirsi di proroghe in perenne stato d’emergenza. Probabile che anche dietro alla chiusura del Ccr Targia, il primo aprile, ci sia una mancanza di autorizzazioni ambientali. Ai cittadini non restano che i Ccr mobili. A questo indirizzo mail: www.comune.siracusa.it/index.php/it/calendario-ccr-mobili

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA