Notizie locali
Pubblicità

Siracusa

Siracusa, “il ponticello non andava abbattuto”. Era una delle prescrizioni della Soprintendenza

In città ha suscitato molto clamore e rabbia la demolizione del vecchio manufatto che aveva oltre cento anni.

Di Massimiliano Torneo

“Il ponticello non andava abbattuto”. Arriva la conferma dal soprintendente di Siracusa, Savi Martinez, di quello che ieri era evidente a pelle alla maggior parte dei cittadini che infatti si sono scagliati contro questa demolizione, e che era già scritto nelle cronache del nostro giornale nell’edizione cartacea del 2015. Il mantenimento di quel manufatto di più di cento anni d’età era tra le prescrizioni dettate dalla Soprintendenza in due pareri, sin dal 2010.

Pubblicità

Il vecchio ponticello pedonale in pietra, costruito agli albori della linea ferrata in città, ieri è stato abbattuto in un contesto di lavori di riqualificazione che il Comune ha cominciato da qualche giorno e interesseranno tutta una parte di ex linea ferrata tra via Agatocle e via Piave per farne un parco lineare. Un progetto di riqualificazione che prosegue quanto cominciato circa vent’anni fa con la rimozione della linea ferrata, e una riqualificazione realizzata solo a tratti.

Ma il ponticello era rimasto in piedi, benché trascurato dalle amministrazioni, per delle ragioni precise. Le spiega lo stesso soprintendente: “Ci sono due pareri della Soprintendenza, del 2010, ribadito nel 2018, in cui praticamente si approva il progetto con alcune prescrizioni; una di queste prescrizioni era il mantenimento del ponticello. Non è stata rispettata la prescrizione – aggiunge - Evidentemente il dirigente del comune, nel momento stesso in cui doveva validare quel progetto e nel momento stesso in cui si fanno i lavori, non ha calato questa prescrizione in questa validazione del progetto. E quindi è successo quello che è successo”.

In città ha suscitato molto clamore e rabbia la demolizione del vecchio ponticello. Evidentemente un “luogo dell’anima” per i siracusani, che sotto di sé ha visto passare generazioni dall’antico quartiere della Borgata verso il mare cittadino, lo sbarcadero e via Riviera Dionisio il Grande. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA