Notizie locali
Pubblicità

Siracusa

Siracusa, sfuma il sogno: Capitale della cultura 2024 è Pesaro

Il sindaco Italia e l'assessore Granata: «Le idee emerse in questi mesi sono comunque un patrimonio della città che dobbiamo ben utilizzare»

Di Massimiliano Torneo

“È come per gli Oscar, dovete fregiarvi anche di essere stati finalisti”, le parole del ministro della Cultura, Dario Franceschini, sono il premio di consolazione per le 9 città, tra cui Siracusa, che sono arrivate a un soffio dal titolo ma lo hanno solo sfiorato. Capitale della cultura 2024 è infatti Pesaro: la proclamazione stamattina, 16 marzo, in diretta streaming dalla Sala Spadolini del ministero della Cultura.

Pubblicità

«Qualunque sia l’esito – avevano detto pochi minuti prima il sindaco di Siracusa, Francesco Italia, e l’assessore alla Cultura, Fabio Granata, presenti al ministero insieme ai rappresentanti delle altre città finaliste – non sarà solo la fine di una fase ma l’inizio di un nuovo percorso per il raggiungimento degli obiettivi che ci siamo posti con la realizzazione dei progetti contenuti nel dossier della candidatura. Conosciuto il risultato, ci metteremo subito al lavoro assieme al Comitato promotore cittadino perché le idee emerse in questi mesi, come abbiamo sempre detto, sono un patrimonio della città che dobbiamo ben utilizzare, così come il metodo partecipativo e aperto fin qui utilizzato. È un lavoro in evoluzione».

Venerdì i due rappresentanti istituzionali hanno convocato alle 11, al salone “Paolo Borsellino” di Palazzo Vermexio, l’assemblea generale del Comitato. Programmati comunque interventi per 40 milioni di euro, con 15 azioni di recupero con l’apertura di 6 siti. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA