Notizie locali
Pubblicità

Siracusa

Siracusa, società grossista di energia elettrica non versa le accise: stop all'attività

Di Massimiliano Torneo 

Confermata la revoca dell’autorizzazione dell’attività a una società grossista di energia elettrica che opera a Siracusa, anche se ha sede legale a Roma. Lo ha stabilito un pronunciamento del Cga, che ha ribaltato la sentenza del Tar che in primo grado aveva accolto la richiesta della società di annullare il provvedimento di revoca “dell’attività di cliente grossista di energia elettrica” emanato nel 2017 dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Siracusa. In pratica, da quello che si legge in sentenza, l’agenzia delle Dogane ha registrato un “omesso versamento” da parte della società “delle somme richieste” riguardo alle accise cui sono sottoposte questo tipo di società (di acquisto di energia elettrica per farne rivendita ai consumatori finali senza esercitare attività di produzione, trasmissione e distribuzione). Cifra intorno ai 500mila euro. Documentazione che però la società non avrebbe ricevuto per via di un trasferimento di sede. Proprio in forza di questa nuova sede la società in quell’anno chiese l’annullamento del provvedimento di revoca dell’autorizzazione per l’attività per “incompetenza territoriale dell’ufficio delle Dogane di Siracusa, in favore dell’ufficio delle Dogane di Roma”. Il Tar, come detto, aveva accolto il ricorso e dunque le doglianze della società. Ma l’agenzia delle Dogane si è appellata. E due giorni fa è arrivata la sentenza del Cga che ribalta tutto. Per i giudici stavolta “sulla validità e sulle sanzioni relative al vecchio codice accisa (…) permane la competenza dell’Ufficio che lo ha rilasciato”. Ossia l’ufficio Dogane di Siracusa. E quindi, appello accolto, sentenza del Tar riformata, autorizzazione all'attività revocata.                              

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA